“Adottiamo una scuola” porta la didattica digitale a Madonna in Campagna

Presentata la seconda edizione del progetto promosso dal Rotary Club La Malpensa in collaborazione con Comune e scuole, già attivo lo scorso anno a Cascinetta

"Adottiamo una scuola" raddoppia: dopo l’esperienza di Cascinetta, il progetto ideato e finanziato dal Rotary Club Busto-Gallarate-Legnano La Malpensa raggiunge Madonna in Campagna. La seconda edizione è stata presentata mercoledì mattina a Gallarate nell’istituto comprensivo Alessandro Manzoni, nel quartiere di Madonna in Campagna. Il progetto, già dalla scorsa edizione, ha visto la collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Gallarate e il sostegno di Onis Onlus.

Il Progetto “Adottiamo una scuola” è rivolto alle scuole primarie del territorio. Sulla scorta dell’eccellente riscontro avuto l’anno passato con la Giuseppe Mazzini di Cascinetta, quest’anno il destinatario della contribuzione tecnologica del RC La Malpensa è l’Istituto comprensivo Alessandro Manzoni. Il valore complessivo del progetto finanziato dal RC La Malpensa è di €10.500. Di questi, €8.600 sono stati impiegati per l’acquisto, la consegna e l’installazione di tre Lavagne Interattive Multimediali Smart da 77”, di tre video proiettori, pc e notebook, in stretto raccordo accordo con il Dirigente Scolastico dell’istituto comprensivo Manzoni, ing. Vito Ilacqua, da sempre molto attivo nell’utilizzo didattico delle tecnologie informatiche e digitali.

«Alla luce dell’attuale contesto sociale e tecnologico, – ha confermato il dirigente scolastico Vito Ilacqua nel corso della presentazione – è evidente la necessità di sostanziali cambiamenti nel modo di insegnare e di comunicare con le nuove generazioni. Non è più possibile trasmettere conoscenza come si è fatto fino al XX secolo. I bambini di oggi sono antropologicamente diversi, occorre essere creativi come loro per catturare la loro attenzione, usare strumenti didattici digitali, variare metodo di continuo, essere flessibili e usare la fantasia, nel rispetto dei loro stili di apprendimento. Il progetto sviluppato dal Rotary Club Busto-Gallarate-Legnano La Malpensa, al quale siamo molto grati, va dunque, nella giusta direzione, istruzione e innovazione didattica».

Il prof. Giancarlo Nicola, presidente in carica del RC La Malpensa, ha dichiarato che «la necessità di promuovere e sviluppare lo studio sin dalle prime classi elementari con l’utilizzo delle nuove tecnologie digitali e l’insegnamento della lingua inglese – ormai imprescindibili in una società sempre più globalizzata , multietnica e che vede un numero elevato di scolari di differenti nazionalità – sono requisiti indispensabili per la necessaria crescita culturale del Paese. Una crescita che deve partire sin dalle scuole primarie. Questo Progetto – ha proseguito il Prof. Nicola – è frutto dell’impegno dei rotariani del RC La Malpensa sul versante del sostegno culturale e sociale al territorio in cui viviamo. Peraltro nel corso di un recente service/progetto sviluppato dai Rotary Club del Gruppo Olona in un istituto scolastico dell’India abbiamo constatato come in una nazione dalle molte contraddizioni, con 1.250.000.000 di abitanti (dati 2013), molti dei quali vivono in estrema povertà, le scuole hanno un elevatissimo grado di digitalizzazione».

Il dott. Antonio Codecasa – presidente della Commissione Programmi – Distretto Rotary 2042 ha confermato che «i rimanenti €1.800, in accordo con l’ing. Ilacqua saranno destinati, e ciò sarà concordato nelle prossime settimane, a corsi di formazione, o a corsi di inglese e di informatica, o alla sistemazione del parco giochi della scuola, o a gite culturali». Alla presentazione hanno partecipato anche il prof. Alessandro Penne, past president RC La Malpensa, “papà” del progetto avviato lo scorso anno, l’avv. Nicola Guastadisegni, assistente del Governatore del Gruppo Olona, e la docente Roberta Beria, che ha seguito il progetto a Cascinetta (comprendente non solo la didattica interattiva e digitale, ma anche un orto didattico, realizzato anche in collaborazione con l’agronomo comunale Andrea Tovaglieri e inaugurato in primavera, nella foto).

«Adottiamo una scuola – ha dichiarato l’assessore all’istruzione Sebastiano Nicosia – grazie al Rotary Club Busto-Gallarate-Legnano La Malpensa trova continuità e si amplia, fatto di per sé positivo. La prima edizione ha interessato la primaria Mazzini, scelta anche per l’alta percentuale di alunni stranieri. Le LIM donate, però, sono una risorsa utile per gli insegnanti e per tutti i bambini, senza distinzioni. Ora l’iniziativa consente di aumentare la diffusione di questo strumento e di rendere anche alla scuola Manzoni più vivaci, dinamici e ricchi di potenzialità i processi di apprendimento. Con una dotazione su misura, visto che il progetto si sviluppa tenendo in considerazione le indicazioni provenienti dalle singole scuole».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.