Aree delocalizzate, il 4 febbraio demolizioni anche a Case Nuove

Dopo l'avvio formale degli interventi nella zona di Lonate, è fissata anche la data per l'intervento nella frazione di Somma Lombardo

Le "case delocalizzate" hanno i giorni contati anche a Somma Lombardo: è fissato per mercoledì 4 febbraio l’avvio delle demolizioni anche nella frazione di Case Nuove, dopo il via ai lavori visto settimana scorsa a Lonate Pozzolo e Ferno. La comunicazione ufficiale del Comune è arrivata in questi giorni, si parte dal lotto all’angolo tra via De Pinedo e via Leonardo Da Vinci, una zona sommese che ha un aspetto quasi spettrale (o da zona di guerra).

Le "case delocalizzate" sono edifici dichiarati non più abitabili a causa dei livelli di rumore, la cui proprietà è stata acquisita dalla Regione (con indennizo degli abitanti, che sono -loro sì – delocalizzati) e poi ceduta ai Comuni. Le operazioni valgono circa 2,5 milioni di euro.

Leggi anche: La città fantasma di Malpensa, prigioniera dell’attesa (2012)

Dieci giorni fa sono partite le operazioni preliminari (taglio della rete gas) su alcuni edifici a Lonate Pozzolo, l’avvio "formale" delle demolizioni è stato dato a inizio settimana. Clicca qui per l’articolo

Le immagini: le "case delocalizzate" intorno a Malpensa

(questo articolo riportava come inizio delle demolizioni la data del 6 febbraio, sul indicazione del Comune: la data è stata poi aggiornata, anticipandola al 4 febbraio)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.