Bettinelli: “Bravissima la mia difesa”

Il mister ammette un po' di fortuna ma è soddisfatto del risultato: «Raccolto quel che non era arrivato in altre occasioni». Lupoli ringrazia Capezzi per l'assist

    

(Bettinelli esulta con grinta: il Varese passa a Lanciano / foto Newphotopress)

Primo successo esterno della stagione per il Varese, che torna a casa da Lanciano con tre punti fondamentali in chiave salvezza, grazie ai gol della coppia Lupoli-Capezzi. A niente è servito il gol in extremis di un Lanciano che, bisogna dirlo, è stato sfortunato, (e che si è trovato davanti un Perucchini "saracinesca") a cui non è bastata la rete di capitan Mammarella per riaprire la gara. E a rendere ancora più bella la vittoria – sudata e cercatissima – dei biancorossi, gli abbracci a fine partita della squadra con mister Bettinelli, segno dell’unità dell’ambiente che non sembra farsi demoralizzare dalle zone più fredde della classifica.
Mister Bettinelli non può dunque che fare i complimenti a tutti i suoi giocatori per la prestazione vistasi: «Il risultato è merito della buona prestazione collettiva. in particolare oggi del gran lavoro che è stato fatto in fase di difesa; inoltre devo sicuramente fare i complimenti a Perucchini. Certo, abbiamo avuto anche un po’ di fortuna che ci ha salvato da qualche tiro peroicoloso del Lanciano, ma non posso che essere soddisfatto. Finalmente abbiamo raccolto anche quei punti che nelle ultime due gare avevamo perso, un po’ per leggerezza nostra, un po’ per sfortuna. Ora dobbiamo solo continuare a lavorare a testa bassa e verremo ripagati dei nostri sforzi».

Così invece Arturo Lupoli, autore del primo gol del match: «Forse meritavamo di vincere di più a La Spezia che oggi, ma questi tre punti sono importantissimi per il proseguo del campionato. Il mio gol – ha continuato – è al 50% merito di Capezzi che mi ha dato una palla bellissima con il tempo giusto e la giusta forza. Io poi, in una frazione di secondo, ho capito che non ero in fuorigioco e ho tirato il più forte possibile sul primo palo».
E Leonardo Capezzi che è stato poi ripagato dall’ottimo assist servito al compagno dal suo sigillo personale, commenta così la gara: «Oggi siamo stati bravi e cinici. Sul gol ci ho semplicemente creduto: mi sono inserito, ho agganciato palla, tirato e mi è andata bene».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.