Bignami, legge elettorale: “Si sta tornando all’accentramento dei poteri”

La senatrice: «Una riforma importante, come quella che ci accingiamo a votare, richiede ampia riflessione e rispetto per le minoranze»

Riceviamo e pubblichiamo

Ritengo sia inammissibile che martedì saremo chiamati a votare, senza possibilità di analisi e discernimento, gli oltre 40.000 emendamenti presentati al ddl di riforma della legge elettorale, di cui ad oggi non possediamo i testi.
Una riforma importante, come quella che ci accingiamo a votare, richiede ampia riflessione e rispetto per le minoranze.
Non è questo il modo di procedere di un Paese democratico.
Renzi, a passi spediti, sta delegittimando l’attività del Parlamento, privandolo delle sue funzioni di garanzia e di controllo costituzionale.
Ci troviamo in una fase della storia in cui si sta tornando ad un accentramento dei poteri in mano ad una sola persona, il che ricorda molto da vicino l’instaurazione di un regime totalitario come quelli di passata memoria.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.