Busto suda più del previsto ma vince ed è seconda

La Unendo Yamamay in Finlandia trova un Salo in gran forma e la spunta solo al tiebreak. Gran prova in difesa per Leonardi. Giovedì a Lussemburgo il sorteggio per i "Playoff-12" di Champions

Trasferta con i brividi per le ragazze della Unendo Yamamay che sul campo dell’LP Salo vincono ma solo per 2-3 (26-28, 25-18, 25-19, 14-25, 16-18). Le "farfalle" si impongono nel primo e nel quarto set, perdono il secondo e il terzo set e vincendo per un soffio il quinto; risultato che basta ugualmente a qualificarsi ai "Play-off 12" di Champions League come seconde classificate del Pool C. Nell’altra partita del girone comunque, la Dinamo Mosca ha dominato il Dresda che in ogni caso si qualifica tra le migliori terze classificate.
In Finlandia Parisi ha tenuto a riposo capitan Marcon, influenzata, schierando al suo posto Degradi e mettendo la fascia al braccio di Helena Havelkova. Entrambe le formazioni hanno commesso molti errori in battuta (10 per Salo, 13 per la UYBA) e mostrato al contrario un buon gioco a muro (12 punti in questo fondamentale per l’Lp Viesti, 13 per Busto).

(Leonardi votata migliore in campo con le sue spettacolari difese / foto Cev.lu)

Top scorer delle biancorosse la solita Diouf con 26 punti (39% positivo), seguita da Havelkova (16 punti, 48%), Lyubushkina (15 con 53% positivo) e Perry (11 e 38%); ancora una volta la russa in particolare è stata molto attiva in campo. Bene anche Leonardi, autrice di alcune difese da manuale e premiata MVP della partita. Nelle fila di Salo top scorer è Lymareva con 28 punti (39%), cui seguono le compagne Pihlajamaki (16) e Jokinen (15 punti, 58% positivo e 2 muri). Domani (giovedì), a Lussemburgo la CEV sorteggerà gli abbinamenti per i “play-off 12” (ore 11:30), fase ad eliminazione diretta del torneo. Marcon e compagne dovranno adesso volgere la propria concentrazione sulla preparazione dei quarti di finale di Coppa Italia che le vedranno opposte domenica 1 febbraio alle ragazze di Casalmaggiore (inizio partita ore 18).

LA PARTITA – Parisi si affida a Wolosz in regia, Diouf opposto, Michel e Lyubushkina al centro, Degradi e Havelkova in attacco, Leonardi libero. Il primo set inizia con il vantaggio delle biancorosse per 5-8, che grazie a un buon gioco a muro e ad attcchi efficaci, volano poi sull’11-16. Salo però non si arrende e anzi riesce ad annullare la distanza e addirittura a trovare il vantaggio (23-21). Parisi è costretto a chiamare il time-out per spezzare il gioco e riportare le sue alla concentrazione. La mossa si rivela vincente e al rientro in campo le due squadre ritornano la parità e vanno ai vantaggi dove l’attacco di Diouf e un murone di Michel regalano la vittoria del parziale (26-28) alle biancorosse.
Nel secondo parziale le finlandesi ingranano la marcia e di portano sul 7-4 ma le bustocche riescono a recuperare e riportare la situazione in parità. In seguito sono di nuovo le padrone di casa a condurre il gioco e il divario aumenta, con le ragazze del Salo toccano il 16-9. Coach Parisi, visibilmente preoccupato, prova a giocarsi la carta Perry che entra in campo su Degradi. Il cambio sembra funzionare ma le finlandesi sono sicure di sé e continuano a correre (20-14). La Unendo Yamamay riesce ad annullare ben 6 palle set alle avversarie ma l’impresa non basta e Salo si aggiudica il set per 25-18. Nel frattempo da Mosca arriva la notizia della vittoria per 3-0 su Dresda e la certezza del secondo posto.
Parisi richiama comunque le sue ragazze e cerca di riportare ordine ma il terzo parziale inizia in salita per Busto che si trova a rincorrere le avversarie (7-2). Parisi in panchina ha l’espressione di chi non riesce a spiegarsi cosa sta succedendo in campo, mentre nella metà bustocca regna la confusione. Troppi errori in battuta e in attacco, poco gioco positivo a muro e le padrone di casa continuano a condurre il match. Havelkova e compagne sembrano reagire e si rifanno sotto ma non basta perché Salo ha una marcia in più e con un muro di Jokinen su Diouf si aggiudica il set (25-19).
Quarto set di segno opposto: Busto gioca in scioltezza e domina il campo a metà frazione (8-16). Salo prova a recuperare qualche punto ma Leonardi non lascia cadere a terra i palloni finlandesi. Nella fase finale Parisi inserisce Rania che mette in difficoltà le avversarie con la sua battuta, poi è Havelkova a segnare gli ultimi due punti del set che si conclude 14-25.

TIE-BREAK – Il quinto e decisivo set è di grande equilibrio tra le due formazioni che si rincorrono punto a punto. Sull’8-6 Parisi chiera Pisani su Michel mentre Salo ci prova e si porta in vantaggio 13-12 costringendo Parisi al time-out. C’è battaglia in campo, le finlandesi vedono lo spiraglio di una possibile vittoria ma a chiudere i giochi ci pensa un ultimo "murone" di Perry su Jokinen: il set finisce 16-18 e la Unendo Yamamay può finalmente uscire sorridente dal campo.

LE INTERVISTE – A fine gara, ecco le parole di Havelkova, capitana in campo per la Unendo Yamamay: "Per noi questa era una partita molto difficile e Salo ha giocato un gran match sorprendendoci. Rispetto all’andata ha ricevuto meglio potendo così sfruttare bene le due centrali, ma noi non abbiamo mollato e abbiamo giocato un buon tie-break. Siamo state unite e siamo state squadra: sono orgogliosa di tutte noi. Il sorteggio di domani? D’ora in poi tutte le avversarie saranno forti, quindi non ho preferenze".
Soddisfatto anche Parisi che è rimasto favorevolmente impressionato dalla prestazione delle finalndesi: "Siamo riusciti ad uscire bene da una partita molto complicata, in cui ci siamo innervositi troppo e abbiamo commesso troppi errori. Non abbiamo servito con efficacia e quindi abbiamo permesso loro di giocare sempre con la palla in mano. Salo oggi ha giocato davvero una gran partita, trovando la giornata di grazia di alcune sue giocatrici: faccio loro i miei complimenti. In ogni caso arriva una vittoria importante per noi, non solo per la Champions, ma per il prosieguo della nostra stagione. Le ragazze mi sono piaciute per come hanno saputo restare in partita e giocare un quinto set davvero ottimo".

LP Viesti Salo – Unendo Yamamay Busto Arsizio 2-3 (26-28, 25-18, 25-19, 14-25, 16-18)

Salo: Koskelo (L), Lymareva 28, Hamalainen 1, Jokinen 15, Murto, Kinnunen, Pihlajamaki 16, Ennok 6, Hyttinen, Linnamaa ne, Rakic 10, Polishchuk 1. All. Raatikainen.
Busto Arsizio: Lyubushkina 15, Degradi 7, Rania 1, Michel 9, Leonardi (L), Marcon ne, Perry 11, Camera ne, Diouf 26, Wolosz 3, Havelkova 16, Pisani. All. Parisi. 
Arbitri: Bernstrom (SWE) – Van Gompel (NED). 
Note. Salo: battute errate: 10, vincenti: 5, muri 12. Busto A.: battute errate 13, battute vincenti 6, muri 13. Spettatori 1300.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.