Con il calendario della Casa di Nando i 365 giorni della “ricostruzione”

Il calendario è frutto di oltre cinquecento ore di lavoro intenso e impegnativo per raccogliere le notizie, consultando le cronache quotidiane dell’epoca, cercare le fotografie, scrivere i testi, impaginare

La Casa di Nando onlus prosegue anche per il 2015 la consuetudine di offrire agli amici di Gazzada Schianno, di Morazzone, di Lozza, di Castronno, di Azzate, di Buguggiate, di Brunello e, da quest’anno, anche di Castiglione Olona un compagno di viaggio per i 365 giorni dell’anno che sta per arrivare, il 2015.
L’edizione del calendario di quest’anno approfondisce quanto è avvenuto nel nostro territorio negli anni fra il 1951 e il 1960. Fra oltre 2.000 avvenimenti occorsi in questi 10 anni centrali del “secolo breve”, il Novecento, sono stati selezionati i 365 che sono sembrati di volta in volta più significativi, importanti o semplicemente simpatici, cercando anche di riferirci con i fatti ai molti personaggi che hanno caratterizzato in quegli anni la vita politica, sociale, culturale, sportiva o semplicemente quotidiana.

Il Calendario 2015 si intitola LA RICOSTRUZIONE, 1951 / 1960 – Fatti e personaggi di Gazzada-Schianno, Morazzone, Lozza, Castronno, Azzate, Brunello, Buguggiate e Castiglione Olona. Ad accompagnare il calendario una riflessione di Cesare Pavese tratta da “La luna e i falò”: “Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”. E come sempre tante, tantissime foto d’epoca.

Oltre alle 365 notizie, come ormai tradizione, 12 schede tematiche: la Gazzadese degli anni ‘50, la “vita originale” di Vincenzo Beati, la passione per il teatro che pervase quegli anni, la figura notissima di Bruno Monti a Gazzada, gli affreschi dell’antica Chieda dei Santi Cosma e Damiano a Schianno, la FICEP e la Italo Cremona, le Colonie marine per i ragazzi di Gazzada Schianno, la storia e l’arte della Chiesa S. Maria Annunciata di Brunello, le case popolari di Gazzada Schianno e la Piazza Littoria di Gazzada, il ricordo dei giovani di Buguggiate morti durante il primo conflitto mondiale nel Liber chronicus del parroco Don Carlo Genoni e il ricordo di Giuseppe Coia arrivato in quegli anni a Castiglione Olona in cerca di lavoro.
Il calendario è frutto di oltre cinquecento ore di lavoro intenso e impegnativo per raccogliere le notizie, consultando le cronache quotidiane dell’epoca, cercare le fotografie, scrivere i testi, impaginare.
Una pagina, la terza, introduce uno dei temi che saranno oggetto di un grosso sforzo di programma e di lavoro de La CdN per il quadriennio 2015-2018, il ricordo del Centenario della Grande Guerra.
Poi, a partire dai 1 gennaio 2015, come ormai consuetudine, su www.lacasadinando.org troveranno posto buona parte degli avvenimenti e dei personaggi che, per ovvie ragioni non hanno potuto trovare dignità e/o spazio sul calendario 2014.
La presentazione ufficiale si terrà Venerdì 23 gennaio 2015 presso il Circolo Famigliare di S. Alessandro a Castronno in P.zza Demolli.
Per l’occasione La Casa di Nando, il Circolo Famigliare di S. Alessandro e l’Associazione "S. Alessandro in piazza" offriranno alle ore 20,00 un aperitivo a cui seguirà una cena a base di polenta e formaggio. Dopo la cena, intorno alle 21,15 il Presidente e alcuni curatori presenteranno il Calendario 2015 con l’autorevole intervento del prof Robertino Ghiringhelli, professore dell’Università Cattolica di Milano.
In questo contesto saranno anche in distribuzione i Calendari 2015. Chi volesse partecipare anche alla cena può contattare il cell. 3382833556.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.