Controlli dei carabinieri, saltano 6 patenti

Ecco il bilancio dei controlli della locale compagnia carabinieri durante il fine settimana

carabinieriI militari della Compagnia Carabinieri di Busto Arsizio (VA), durante il fine settimana, hanno effettuato un mirato servizio di controllo del territorio con l’obiettivo di:
– garantire la sicurezza della circolazione stradale;
– contrastare il fenomeno dei reati contro il patrimonio;
– controllare il rispetto delle normative da parte degli esercizi pubblici.
L’operazione si è conclusa con l’arresto di due persone di nazionalità ecuadoriana, residenti in zona, per i reati di resistenza, violenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale e lesioni personali
in concorso: i due stranieri, in evidente stato di ebbrezza alcolica, la scorsa notte, mentre percorrevano, a bordo di un’autovettura, via Quintino Sella, sono andati a collidere con un veicolo in sosta procurando ingenti danni; a quel punto è giunta sul posto una pattuglia composta da due Carabinieri che, durante l’attività di rilievo del sinistro stradale, sono stati aggrediti con calci e pugni dai due responsabili dell’incidente. A quel punto si è reso necessario l’intervento di rinforzi (anche loro aggrediti) per bloccare i due aggressori che, gravati entrambi da precedenti specifici, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di turno presso il Tribunale di Busto Arsizio, Dott.ssa Nadia Alessandra Calcaterra, sono stati immediatamente associati presso la locale Casa Circondariale.

L’attività di controllo ha portato anche al deferimento in stato di libertà di 5 persone, ovvero:
– due persone per guida senza patente;
– una persona per guida in stato di ebbrezza alcolica;
– una persona per guida sotto gli effetti di sostanze stupefacenti;
– una persona per violazione della normativa sugli stranieri (cd. “immigrazione clandestina”).

Inoltre, nel corso di una specifica attività di controllo degli esercizi pubblici, svolta con l’ausilio
di personale specialistico proveniente dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro (N.I.L.)
di Varese e di personale ispettivo dell’I.N.P.S., sono stati ulteriormente deferiti in stato di libertà i titolari di una nota discoteca di Busto Arsizio per mancato rispetto delle normative in materia di
lavoro (in particolare nell’ambito dell’anti-infortunistica e del lavoro nero) nei confronti dei quali sono state elevate sanzioni amministrative per un totale complessivo di circa 50.000 euro.

Nel complesso i militari hanno proceduto all’identificazione di oltre 120 persone ed al controllo di più di 70 veicoli, con l’elevazione di alcune contravvenzioni al Codice della Strada ed il ritiro di 6 patenti di guida.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.