Expo2015: la Germania sceglie ancora Varese

Dopo l’accordo di novembre, un nuovo contratto per l’ospitalità dello staff tedesco in vista dell’Esposizione Universale: farà base a Gallarate

Varese sempre di più “terra d’ospitalità” per lo staff tedesco in vista di Expo2015. Dopo l’accordo sottoscritto a novembre con la Germania che aveva scelto il nostro territorio quale sede dello staff per il suo padiglione, nelle ultime ore un nuovo successo ha coronato l’impegno della Camera di Commercio, attraverso l’azienda speciale Promovarese, per valorizzare il sistema economico locale in vista della grande Esposizione Universale. Sono stati infatti firmati i contratti per la residenzialità degli esperti della società di Stoccarda che curerà l’allestimento dello stesso padiglione Germania: già all’inizio di febbraio giungeranno a Gallarate, dove avranno ospitalità in un residence. (nella foto l’incontro del novembre 2014).

Alle già previste centocinquanta persone dello staff legato strettamente alla gestione del padiglione, si aggiungono quindi nuovi uomini e donne che daranno continuità alla loro permanenza sul nostro territorio almeno fino alla data di chiusura di Expo2015, fissata per il 31 ottobre. S’incrementa insomma l’indotto per il sistema economico varesino, che potrà contare sulla presenza di una delle delegazioni più numerose in vista della manifestazione internazionale che avrà il suo cuore nell’area di Rho-Pero, a due passi dalla nostra provincia.

«Considerando la presenza a questo punto di almeno centosettanta persone, secondo i calcoli degli esperti l’indotto potrà avvicinarsi ad almeno un milione e settecentomila euro. È la dimostrazione concreta di come Camera di Commercio operi per creare delle occasioni di business agli operatori varesini dell’ospitalità – spiega il presidente della Camera di Commercio Renato Scapolan, che evidenzia anche il potenziale effetto fidelizzazione: queste persone, una volta conosciuta Varese con le sue peculiarità, potranno tornarci da turisti. Tanto più che la Germania è il primo partner commerciale dell’economia varesina, il cui export verso quel paese sfiora il miliardo e 200 milioni all’anno.
Dopo la firma di questi nuovi contratti per il personale legato al padiglione tedesco, l’attività della Camera di Commercio per accostare altre delegazioni in vista di Expo2015, attraverso la sua azienda speciale Promovarese, proseguirà nelle prossime settimane. Un’attività che s’avvale della collaborazione del consorzio turistico “Varese Convention and Visitors Bureau” e di quello per l’esportazione “Provex”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.