Graffiti e scritte, arrivano 25 mila euro per eliminarli

Il bando è stato presentato questa mattina, lunedì 19 gennaio, e prevede contributi per i proprietari di immobili danneggiati da graffiti o scritte

Graffiti e scritte, arrivano 25 mila euro per eliminarli dalle abitazioni private. Ed altri 20 mila per gli edifici pubblici. L’assessore alla Tutela Ambientale, Riccardo Santinon, ha presentato questa mattina il “Bando pubblico per l’assegnazione di contributi finalizzati ad agevolare interventi da parte di proprietari di immobili prospicienti spazi pubblici danneggiati da graffiti e scritte”.

«I 25 mila euro sono contenuti nel bando – ha detto l’assessore –. Abbiamo poi a bilancio altri 20 mila euro per interventi diretti del Comune sugli edifici pubblici, partendo da piazza Ragazzi del ’99. La spesa sarà di circa 6 mila euro. Un altro punto su cui potremmo agire, visto che presto vi sarà l’intera riqualificazione, è piazza De Salvo. Entro la fine di febbraio sarà pronto il censimento delle aree più colpite e degradate per decidere gli interventi. Per quanto riguarda il bando per i privati, di tipo sperimentale prendendo come esempio il Comune di Pavia che l’ha già emanato, il mio auspicio è che la somma venga utilizzata completamente, che vada bene in modo da procedere ad altre richieste simili. Partiamo dal centro, ma l’obiettivo è arrivare a tutta la città».

Che cos’è il bando?
Il Comune di Varese, nell’ambito delle iniziative finalizzate a garantire un’immagine ordinata e decorosa della città, preservandola da fenomeni di degrado, sia ambientali che sociali, tutelare e promuovere il senso civico, anche attraverso la partecipazione e la collaborazione attiva dei cittadini, stanzia la somma di € 25.000 per l’erogazione di contributi volti ad incentivare interventi di pulitura di superfici di proprietà privata, esclusivamente direttamente prospicienti spazi pubblici, che risultino variamente imbrattate con scritte, graffiti e/o altri segni di natura vandalica.

Beneficiari dei contributi
Possono presentare domanda per l’accesso ai contributi i privati cittadini e/o le amministrazioni condominiali, proprietari o titolari di diritto reale di godimento su immobili aventi qualsiasi destinazione d’uso ubicati all’interno del Nucleo di Antica Formazione, secondo la classificazione del PGT vigente.

Ammontare del contributo
L’entità del contributo concesso è pari al 50% della spesa totale ammessa all’agevolazione, e comunque sino ad un massimo di 500,00 €. A tal fine sono considerate ammissibili spese per la pulitura e l’applicazione di specifico prodotto antigraffiti.

Modalità di presentazione delle domande
Le domande per accedere al contributo devono essere formulate esclusivamente su apposito modulo, disponibile sul sito internet www.comune.varese.it e c/o l’Area Tutela Ambientale – Via Copelli n. 5 –, e presentate nel periodo compreso tra l’1.02.2015 e il 31.03.2015.
Maggiori info e bando completo: home page del sito www.comune.varese.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.