Greta: “Io e Vanessa ci siamo aiutate a vicenda”

La cooperante ha parlato con la stampa per pochi minuti e ha risposto solo alla domanda sul suo rapporto con Vanessa nei giorni del sequestro, poi ha ribadito l'appello: "In Siria è in atto un massacro"

Greta Ramelli ha fatto oggi (domenica) una nuova, fugace apparizione davanti alle telecamere e ai flash dei fotografi che da ormai tre giorni sono accampati davanti alla sua abitazione a Gavirate: «Io e Vanessa ci siamo supportate a vicenda» – ha detto la giovane. La cooperante, liberata lo scorso 15 gennaio dopo 5 mesi e mezzo di rapimento, ha detto poche parole e ha preferito non rispondere alle molte domande che le sono state poste. A chi le chiedeva se voleva dare una risposta ai molti italiani che l’hanno criticata ha detto: «Voglio solo dire che in Siria c’è un popolo che sta subendo un massacro – ha detto, ripetendo le parole dette poco prima dall’amica Vanessa – per tutto il resto ci sarà tempo per spiegare». Il fratello di Greta lo ha ribadito subito dopo: «Ci sarà un momento in cui anche lei potrà raccontare».
Nel frattempo è la presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini a difenderle dalle polemiche di questi giorni in un’intervista a RaiNews 24: «Ci sono state polemiche insopportabili» – ha detto.

TUTTI GLI ARTICOLI SU GRETA E VANESSA

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.