“Guardare per aria”, il nuovo disco di Alberto Bianco

Esce il prossimo 3 febbraio il terzo lavoro discografico del cantautore torinese

Alberto Bianco presenta Guardare per aria Alberto Bianco è uno che le promesse le mantiene e il nuovo singolo Filo d’erba accompagnato da un visionario e magico videoclip in anteprima esclusiva su Deejay.it non è che l’ultima conferma della sua ormai compiuta credibilità artistica prima dell’uscita del suo terzo volume discografico Guardare per aria, il prossimo 3 febbraio per INRI ( distribuzione fisica Artist First e digitale Believe ).
Lo scorso autunno, complice la calda voce dell’ amica Levante, aveva già conquistato l’airplay radiofonico al ritmo di Corri Corri , brano apripista ad un disco pieno di stelle, di mare e di quello che ci sta in mezzo, un lavoro fitto di collaborazioni che vede a confronto il sound della Torino indipendente con quello della scuola cantautorale romana di Niccolò Fabi e Roberto Angelini: nove tracce come nove approdi pronti a traghettarci nel porto sicuro della serenità sonora. 

Guardare per aria non è solo l’album della maturità di Bianco ma è il racconto picaresco che vogliamo ascoltare prima di coricarci, dove un uomo che porta nelle tasche sogni e incertezze fischietta tendendo un piede avanti l’altro sulla corda della vita, sottile quanto un filo de’erba.

Il posto che questi piccoli capolavori di raffinatezza e semplicità occupano è il tempo infinito della narrazione, di quella stessa storia iniziata con il primo sguardo rivolto alle stelle.

Bianco ci lascia abitare nell’interregno tra il sonno e la veglia, quando lasciamo incrociare in un battito di ciglia il futuro che fa paura, la titubante consapevolezza del presente e un passato fatto di immagini di cui far tesoro. Ed è così che spiazzandoci con la disarmante semplicità delle sue parole s’insinua sottopelle con ritornelli che ci sembrano cantati dai nostri cari.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.