I numeri della Polizia Locale cassanese

Anno intenso per gli agenti di Villa Oliva, impegnati non solo nei controlli sul traffico, ma anche nella lotta alla contraffazione e allo sfruttamento del lavoro

Seimila veicoli controllati, ma anche 33 ispezioni e controlli in attività commerciali (contro contraffazione e sfruttamento del lavoro): sono solo alcuni dei numeri dell’attività della Polizia Locale di Cassano Magnago, comunicati in occasione della festa di San Sebasiano.

Il comandante Raffaele Esposito (nella foto) ha ricordato come, per la prima volta nel 2014, la Polizia Locale è stata «impegnata in prima linea nella lotta alla contraffazione, allo sfruttamento del lavoro (insieme ad altre forze di Polizia)», ma anche nella formazione delle giovani generazioni, anche in collaborazione con il Consiglio Comunale dei Ragazzi. «Non sono mancate indagine volte ad assicurare il pieno diritto alla convivenza civile tra le persone ed alla collettività intera; ad uno studio sull’ incidentalità stradale; incidentalità stradale divenuto un male endemico, un costo sociale,anche a livello Nazionale». 

Il comandante Esposito ha ricordato anche l’istituzione del nuovo Gruppo Volontario di Protezione Civile, «che dovrà essere il collettore in casi particolari tra chi Amministra e la Cittadinanza, senza soffermarsi alla mera calamità».

In totale la Polizia Locale ha presidiato 46 manifestazioni (per lo più in giorni festivi) indette dall’Amministrazione Comunale, ha contestato 3053 violazione alle norme del codice della strada, rilevato 100 sinistri stradali rilevati, effettuato 6 sequestri amministrativi dei veicoli, fatto 118 segnalazioni di patente di guida, 10 ritiri di patente, 808 punti patente decurtati. In totale sono stati 6000 i veicoli controllati nell’arco di un anno.

Al di fuori del Codice della Strada, la Polizia Locale ha svolto intensa attività: 52 le violazioni accertate a norma dei regolamenti comunali, 16 persone denunciate all’autorità giudiziaria.19 le attività di indagini delegate dall’Autorità giudiziaria, 10 le ispezioni commerciali e di Pubblica Sicurezza (di cui 5 Ispezioni per la verifica della regolarità di laboratori di confezioni con alle dipendenze manodopera irregolare; 1 intervento effettuato per l’accertamento di un caso di sfruttamento della prostituzione 1 ispezione effettuata per il controllo di materiale contraffatto, 1 Ispezione presso esercizio commerciale di generi alimentari, 2 ispezioni presso Pubblici Esercizi), 118 le notifiche giudiziarie effettuate, 23 accertamenti di Money transfers.

Nel 2015 si segnalano già due significative operazioni di verifica su attività commerciali: il controllo di un bazar cinese (con significativo sequestro: qui l’articolo) e quello in una nota discoteca (con la Polizia di Stato: qui l’articolo)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.