Il M5S vuole chiarezza sul pronto soccorso varesino

Paola Macchi ha invitato il direttore dell'azienda ospedaliera a spiegare la delicata situazione del PS del Circolo, sempre sotto i riflettori

Il pronto soccorso varesino finisce ancora nel mirino della Commissione sanità lombarda. A chiedere un’audizione urgente è la consigliera del M5S Paola Macchi che ha convocato i direttori dell’azienda oltre al dirigente del pronto soccorso dell’ospedale di Varese e il Presidente della Conferenza dei sindaci in Commissione sanità.

La Consigliera dichiara:«Le varie  problematiche del Ps di Varese ormai riempiono le pagine dei nostri giornali da mesi, mi faccio interprete non solo dei cittadini che recandosi al Pronto soccorso subiscono disagi e disservizi e mancanza di privacy, ma anche del personale medico e infermieristico che da settimane è costretto a lavorare in condizioni di precarietà a causa di carenza di materiale sanitario. I bisticci sui giornali e lo scaricabarile che leggiamo continuamente di certo non risolvono i problemi di chi deve aggiungere disagi alla sofferenza. L’audizione vuole essere un momento di confronto ufficiale per comprendere e cercare di risolvere le cause che stanno alla base del disservizio. Sarebbe quindi molto grave se qualcuno degli audendi rifiutasse l’invito».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.