Il sindaco: “Progettiamo l’ex area Macchi tutti insieme”

La nuova biblioteca appena inaugurata confina con una zona problematica del centro storico. Andreoli: «Voglio coinvolgere i cittadini nella rinascita dell'area»

«Quella porta ora chiusa un giorno sarà aperta e collegherà la nuova biblioteca con una futura piazza o cortile». Nel giorno dell’inaugurazione della nuova struttura Bica, il sindaco Andreoli parla anche di un’altra area del centro storico, una «ferita ancora aperta» per la nostra comunità, ovvero l’ex Area Macchi. «Abbiamo già fatto un minimo intervento – spiega il primo cittadino -, ma è tempo di inziare un percorso per chiudere questa breccia fra il centro storico e via San Martino. Nel cortile della nuova biblioteca c’è una porta che ora è chiusa: spero che un giorno sia aperta  e colleghi questa area con una nuova piazza o un nuovo cortile». Per farlo il sindaco ha proposto ai cittadini una "collaborazione". «La nuova area pubblica dobbiamo progettarla tutti insieme». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.