In arrivo 650mila euro per terminare la Caserma

Il Ministro Lupi ha firmato il decreto attuativo dello Sblocca Italia che stanzia 650.000 euro per la conclusione della caserma dei Carabinieri. L'annuncio da parte del sindaco Guzzetti

«Sono appena stato raggiunto dalla telefonata che mi comunica che ieri mattina il Ministro Lupi ha firmato il decreto attuativo dello Sblocca Italia che stanzia 650.000 euro per la conclusione della caserma dei Carabinieri». Parole del sindaco Lorenzo Guzzetti che annuncia così che la vicenda della realizzazione della nuova casera avrà finalmente una fine. «Il Ministro Lupi ha firmato un decreto ministeriale con cui destina 50 dei 100 milioni disponibili ai Provveditorati interregionali alle opere pubbliche di questo Ministero “per interventi di completamento di beni demaniali di loro competenza e […] per l’attuazione di interventi urgenti in materia di dissesto idrogeologico, di difesa e messa in sicurezza di beni pubblici, di completamento di opere in corso di esecuzione nonché di miglioramento infrastrutturale».
 
Tra gli interventi previsti per la Regione Lombardia, per un totale di 6 milioni di euro, vi è anche il completamento della caserma Carabinieri Uboldo per 650mila euro. «Non abbiamo mai avuto un solo minuto di dubbio che le cose fossero sotto controllo sia da parte nostra che da parte del Ministero – prosegue Guzzetti -. Non servivano i soliti sacerdoti dell’ovvio, non servivano sermoncini intrisi di vacuità, non servivano uomini della provvidenza. Non servivano lezioncine da chi, sinceramente, riteniamo che non abbia nulla da insegnare. E, dai risultati elettorali del maggio scorso direi che questa idea la condividono con me i cittadini. Si trattava di attendere che il (lento) processo amministrativo facesse la sua strada. Come dice il saggio: "lo Stato va a 1 metro all’ora. Ma quando fa quel metro non torna più indietro." E’ esattamente ciò che è accaduto con questa firma. Ora il processo e l’iter riprende, non si è arrivati alla conclusione. Partirà da lunedì il nostro Ufficio Tecnico a confrontarsi e collaborare con il Provveditorato al Ministero delle Infrastrutture e la Regione per arrivare in fondo a questi lavori. Spero, come tutti voi, che si faccia presto.  La politica ha fatto tutto ciò che doveva. Ora è la burocrazia che deve fare il suo corso. Sono molto contento che questo 2015 inizi in questo modo. Un gran successo, il primo, per un grande anno».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.