Jovanotti svela la copertina del nuovo album “Lorenzo CC”

Uscirà il 24 febbraio il nuovo album dell'artista con trenta brani inediti mentre il singolo "Sabato" è tra i più trasmessi dalle radio. Intanto, oltre 200 DJ hanno realizzato una loro personale versione del pezzo

Svelata sui canali social di Lorenzo Jovanotti la copertina del nuovo album LORENZO 2015 CC, 30 brani inediti in uscita il prossimo 24 febbraio. L’album è stato anticipato da SABATO, il nuovo pezzo che – a un mese dall’uscita – è stabile alla prima posizione dell’airplay radiofonico, confermandosi il brano più suonato dalle radio italiane: «Grazie a tutti! – ha scritto Lorenzo sulla sua pagina Facebook – Non era per niente scontato! Sabato è una canzone con delle stranissime proporzioni, è come se Miss Italia venisse vinta da una col sedere grosso: non sarebbe mica scontato, ma a volte è proprio “la sproporzione” quello che ci vuole, e io ne sentivo il bisogno. Per questo l’ho fatta uscire come primo singolo, e sono contento che sia piaciuta, anzi di più. Perché c’è vita sulla terra, lo dico sempre!»
Ma SABATO ha conquistato un nuovo record storico: oltre 200 DJ hanno realizzato una loro personale versione di SABATO, una tempesta di remix mai vista prima grazie alla forza della canzone e al fatto che Lorenzo ha postato le tracce separate della voce mettendole a disposizione di tutti i DJ e producer sul proprio profilo SoundCloud.

Tra i moltissimi DJ e professionisti che hanno realizzato la loro versione di SABATO anche Salmo, il rapper e regista – insieme a Niccolò Celaia e Antonio Usbergo – del videoclip di SABATO, che ha voluto proporre una sua versione proponendosi alla batteria (insieme a Marco Maneddu al basso) sostituendo la traccia della ritmica a 129 BPM del brano originale (https://www.youtube.com/watch?v=Hkr81Hnebbg).
Tra i remix anche quelli di due padrini della club culture italiana DJ Ralf e Daniele Baldelli (veri e propri “eroi” del popolo delle piste da ballo!) che hanno voluto fare un loro personale tributo alla canzone di Lorenzo (https://soundcloud.com/dj-ralf – https://soundcloud.com/danielebaldelli).

«La "cultura" del remix va molto oltre il suo aspetto musicale, – ha dichiarato Lorenzo Jovanotti – sono cresciuto con la sensazione che ogni cosa fosse il remix di qualcos’altro, che tutto potesse cambiare di segno, di valore, di aspetto, cambiare all’infinito. Il remix è un’arte, si può partire da un elemento originale e creare uno nuovo originale, si può cambiare la funzione di una cosa, si può trasformare, ricreare, distruggere, vivificare. E’ un’arte che valorizza il cuore di una canzone, che decostruendo e ricostruendo la versione di partenza, la rafforza. Ogni volta che c’ho messo le mani aveva una forma diversa, mi scappava, e anche adesso continua, ogni volta che l’ascolto, a mostrarmi solo una parte di sé, facendomi intendere che ne ha parecchie altre che in quel momento restano nascoste. Per questo mi piace mettere elementi dei miei pezzi a disposizione di tutti quelli che vogliono remixarli, perché scopro delle cose, e resto ammirato (o a volte anche perplesso) di fronte ai rimaneggiamenti ma comunque contento che ci siano. Ringrazio tutti i DJ e i producer che hanno remixato e remixeranno #sabato trasformandola nella loro #sabato!»
Da oggi disponibile sulla JovaTV anche il lungo backstage di SABATO, realizzato da Andrea Folino, un giovane collaboratore di Machete Production a cui Lorenzo ha voluto dare spazio per il racconto del making of del video (http://www.jova.tv/sabato-il-backstage-del-video).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.