La green economy cresce in Lombardia

Sono circa 9mila le imprese attive in regione nel settore della cosiddetta "green economy", con un aumento in un anno del 6 per cento. Emerge da un'elaborazione della camera di commercio di Milano e Unioncamere Lombardia

Crescono le imprese green. In un anno in Lombardia la crescita è stata del 6% e le imprese sono oltre 9mila. In cinque anni il settore ha un incremento regionale del +64%. Imprese più diffuse a Milano (3.695), Brescia (1.212), Bergamo (1.034). Tra le province lombarde quella dove il settore “green” cresce maggiormente è Lecco (+14%) seguita da Bergamo e Monza (+8%). Il settore “green” produce occupazione: 48mila le imprese green in Italia e oltre 470mila gli addetti. Forte la concentrazione del settore in Lombardia con un totale di 79 mila addetti, che pesa un quinto di tutta Italia, di cui oltre 35 mila addetti solo a Milano (quasi la metà della Lombardia). Emerge da un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano e di Unioncamere Lombardia sui dati del registro delle imprese in occasione, oggi, della presentazione delle iniziative di supporto alle imprese della green economy in Lombardia, in un convegno in Regione questa mattina.

Claudia Maria Terzi, Assessore all’Ambiente Energia e Sviluppo Sostenibile della Regione Lombardia, ha dichiarato: «Obiettivo dell’incontro di oggi è mettere i soggetti coinvolti intorno a un tavolo e favorire lo scambio di informazioni. Innovazione e cooperazione sono alla base delle azioni dell’Unione Europea fino al 2020. La Regione ha messo a disposizione 235 milioni di euro per favorire iniziative per le “Smart Cities”: per lo sviluppo della banda larga, l’efficientamento energetico, il sostegno alla mobilità elettrica, con l’obiettivo di aiutare le imprese lombarde».

Gian Domenico Auricchio, Presidente di Unioncamere Lombardia, sottolinea: «Nel contesto lombardo, il rilievo di questa vera e propria “specializzazione produttiva”, il saper fare ambientale, è molto rilevante. Su questo terreno si gioca ormai la competitività e la ricerca di capacità innovativa che le Camere di Commercio della Lombardia favoriscono attraverso la condivisione delle proprie competenze ed esperienze concrete».

«Il settore green – ha dichiarato Claudio De Albertis membro di giunta della Camera di commercio di Milano e Presidente Assimpredil Ance – si sta sviluppando fortemente negli ultimi anni nonostante la crisi. Questo vale anche per l’edilizia, dove si sta affermando una nuova modalità di costruire, nella direzione di una maggiore visibilità e attenzione al verde, all’ambiente e al risparmio energetico».

«La Lombardia – ha dichiarato Massimo Ferlini, membro di giunta della Camera di commercio di Milano – ha un peso importante nella green economy. La Camera di commercio, Unioncamere Lombardia e la Regione Lombardia hanno messo in opera questo pacchetto di iniziative per rafforzare il settore, sviluppando le alleanze e il coordinamento tra le imprese e puntando a far convergere le azioni delle diverse istituzioni».

Oggi Regione, Unioncamere Lombardia e Camera di commercio: presentazione del pacchetto integrato di interventi e politiche a favore di imprese e professionisti della Green Economy.
Si tratta di azioni per favorire la nascita, lo sviluppo e il consolidamento di imprese e studi professionali in questo ambito. Coordinamento di misure e di progetti in collaborazione con istituzioni del territorio in tema di ambiente e sviluppo sostenibile. Creazione di occasioni di business. L’iniziativa “Green Know-How Community” mira a: creare una collaborazione strutturata e continuativa fra imprese, professionisti, centri di ricerca pubblici e privati che in Lombardia si occupano di ambiente, sviluppo sostenibile ed ecoinnovazione. Supportare e assistere, in collaborazione con le associazioni imprenditoriali e dei professionisti, le nuove imprese e le nuove attività professionali orientate allo sviluppo sostenibile e attrarre imprese e professionisti stranieri nell’area milanese. Attivare iniziative, in particolare piattaforme tecnologiche, laboratori di innovazione e un sistema di relazioni, di rete e di community, per facilitare il trasferimento di conoscenze scientifiche e tecnologiche dalle Università, dal mondo della ricerca e delle professioni al tessuto delle PMI.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.