La Lega chiede garanzie alla nuova coalizione e vuole Colombo capolista

Bruno Specchiarelli, segretario dei leghisti sommesi, è impegnato in questi giorni a chiudere le trattative per le prossime elezioni amministrative

Entro la fine del mese di gennaio anche il centrodestra ufficializzerà con una conferenza stampa lo schieramento con il quale si appresta a correre in campagna elettorale per le prossime elezioni amministrative di Somma Lombardo. Le trattative finali arriveranno a conclusione nel giro di una settimana sancendo quello che sembra essere la ricostituzione della coalizione presentatasi alle scorse elezioni con qualche allargamento a nuove liste.
«Siamo quasi pronti – spiega Bruno Specchiarelli, segretario dei leghisti sommesi – ma non vorrei anticipare troppo anche perché si stanno trovando le ultime intese. Ci sarà un allargamento dell’attuale schieramento e si sta ragionando con altri partiti».

Il candidato sindaco sarà una donna, come è già stato detto, sarà un nome condiviso tra voi e Forza Italia?

Non ufficializzerò né smentirò nessun nome, dico solo che l’accordo di coalizione con Forza Italia, sottoscritto già alle precedenti elezioni, prevedeva che a questa tornata elettorale il candidato sindaco sarebbe stato espressione di quella forza politica. Ovviamente noi avremmo dovuto condividere la figura proposta da Forza Italia e così è stato. La candidata si è già presentata in sezione nei giorni scorsi

Lei fa riferimento ad un accordo di coalizione che però nell’amministrazione attuale si è dimostrato tutt’altro che solido. Tra litigi, strappi e scene che a volte hanno anche superato la normale dialettica politica, la maggioranza non si è dimostrata molto compatta.

Io non ho vissuto direttamente le trattative che hanno portato a costruire la coalizione ma so che questa volta chiederemo delle garanzie molto rigide ai nostri alleati. Noi non siamo più disponibili a rivivere le situazioni di imbarazzo, i litigi e l’incertezza che ha caratterizzato alcuni momenti di questa amministrazione. È stato un vero peccato che spesso ha creato disagio e fermato la macchina comunale. La Lega era arrivata anche al punto di rompere il patto ma per responsabilità verso la città non lo abbiamo fatto. Ma adesso chiediamo coerenza e una maggiore condivisione e responsabilità.

Il sindaco uscente, Guido Colombo, è espressione della Lega Nord. Come vi immaginate che possa continuare il suo impegno in politica?

Guido Colombo è stato un grande sindaco. In questi anni si è sviluppato anche un bel rapporto con lui e, nonostante qualche problema con la coalizione, riteniamo che si sia lavorato bene. Per questo gli chiederemo di fare il capolista della Lega Nord e speriamo che dia risposta positiva alla proposta. Porterà sicuramente dei benefici al nostro partito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.