La prima biblioteca dove i libri “vivono” anche la domenica

Grande festa per l'inaugurazione della nuova struttura che sarà aperta da lunedì a domenica: è la prima in provincia. Il sindaco: «Le istituzioni non smettano di investire in questo settore»

Una giornata di festa, baciata anche dal sole, quella di oggi per Carnago. Domenica 18 gennaio è stata infatti inaugurata la nuova biblioteca: la struttura è la stessa in via Libertà, a due passi dalla chiesa, dove era ospitata la precedente biublioteca. Ma dopo circa tre anni di lavoro la corte tipicamente lombarda è stata restituita ai cittadini più bella, più nuova e più grande. Due piani interi per un totale di 530 metri quadrati e oltre 10mila volumi. BICA è il nome della nuova "casa dei carnaghesi", a partire dal più piccolo tesserato, Giulio di soli due anni (nella foto in braccio alla mamma mentre tagliano il nastro con il sindaco).

Galleria fotografica

BICA - La nuova biblioteca di Carnago 4 di 30

E di particolare la nuova realtà non ha solo il nome: questa sarà infatti la prima biblioteca della provincia di Varese (tra le poche anche in Italia) e del sistema bibliotecario Panizzi a restare aperta sette giorni su sette, da lunedì a domenica*.
Ad aprire le porte della nuova biblioteca insieme ai tanti cittadini intevenuti, l’amministrazione carnaghese guidata dal sindaco Maurizio Andreoli Andreoni con l’assessore alla Cultura, il giovane Alvaro Guidolin. Ma sono tanti i sindaci e gli assessori dei comuni vicini intervenuti insieme al prefetto Giorgio Zanzi, al presidente della Provincia Gunnar Vincenzi, il consigliere regionale Alessandro Alfieri (Maroni e Cattaneo assenti giustificati per altri impegni istituzionali), il direttore scolastico regionale Claudio Merletti
«Siamo arrivati a oggi dopo tanto impegno, sforzo e qualche problema – racconta il sindaco -. Questo è finalmente il momento della consegna di Bica ai cittadini, alle scuole, alle associazioni, ai bambini e a tutti. La cultura è e deve essere uno strumento per conoscersi e capirsi». La nuova struttura è anche a basso impatto ed è stata realizzata grazie anche a finanziamenti regionali, in particolare per le pompe di calore ad alta efficenza e l’illuminazione a led a basso consumo. «La cultura è un investimento – ha continuato il sindaco, che ha lanciato un appello alle istituzioni -: Regione e Provincia non devono smettere di investire in un settore strategico come quello bibliotecario». 
Fondamentale per la riuscita del progetto anche il sistema bibliotecario Panizzi di cui Carnago fa parte. «Fare rete è fondamentale – spiega l’assessore Guidolin -. Oggi i singoli comuni non sono più in grado di garantire un servizio come questo da soli. Nella nostra provincia ci sono cinque sistemi: sono troppi, dobbiamo lavorare per unire e fondere». 
Bica, frutto dell’ampliamento e riqualificazione della precedente biblioteca, si trova in via Libertà: 530 metri quadrati su due piani di locali moderni e funzionali, nati dalla ristrutturazione di un edificio antico, attestato già in epoca settecentesca, strutturato attorno a una corte. I lavori hanno consentito di dotare la biblioteca di dispositivi in radiofrequenza per il controllo inventariale immediato dei libri, che consentono il servizio self service del prestito a favore degli utenti. Sono stati inoltre riqualificati gli spazi interni, allestiti nuovi arredi, tra i quali il nuovo desk d’accoglienza, e installati nuovi impianti d’illuminazione a basso consumo energetico. E’ dotata di connesisone WiFi, console Xbox One e PS4 a disposizione degli utenti; una sala dedicata alla visione dei film o all’ascolto di cd; 6 televisori full hd; 2 videoproiettori; 3 tablet e 3 notebook disponibili per il prestito in sede.

*(L’assessore di Ranco comunica che anche la Biblioteca Popolare A.Senn di Ranco per rispondere alle esigenze dei cittadini e dei turisti che trascorrono il fine settimana sul lago è aperta la domenica fin dalla sua costituzione, seppur non nella formula sette giorni su sette)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

BICA - La nuova biblioteca di Carnago 4 di 30

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.