La Robur riparte con il botto, vetta solitaria per Gazzada

Grande prova della Coelsanus che travolge Piombino 78-51; la Sangiorgese senza Benzoni cade a Cecina. In C il 7 Laghi si sbarazza di Manerbio, cadono ancora Saronno e Valceresio. Giovedì sera in campo Legnano

Il turno infrasettimanale dei campionati di Lega Nazionale sono stati funestati da una tragedia occorsa durante una partita di LegaDue Gold: a Ferentino, quando mancava poco più di un minuto alla fine della partita con Biella, la madre del presidente della squadra locale ha avuto un malore che si è rivelato fatale. I giocatori, sotto shock, hanno "congelato" il punteggio alla ripresa del gioco lasciando trascorrere i secondi conclusivi senza più giocare, sperando in buone notizie che purtroppo non sono arrivate.
Questa sera – giovedì 22 – scende in campo in LegaDue Silver la Europromotion Legnano che ospita a Castellanza la capolista Ravenna. Sul parquet ieri sera invece le nostre formazioni di Serie B e C: ecco come è andata.

Galleria fotografica

Imo Saronno - MgKVis Piadena 69-71 4 di 28

SERIE B
Torna a fare festa la Robur Varese che in una notte magica al Campus spazza via i recenti passaggi a vuoto e la temuta Piombino, battuta con un 78-51 che non lascia dubbi. La Coelsanus di Passera ha condotto dall’inizio alla fine, trascinata dai 25 punti di un ottimo Matteucci (33 di valutazione) che è stato la principale arma offensiva dei gialloblu, bravi a stroncare ogni tentativo di rientro dei toscani. Doppia cifra anche per l’altro lungo Castelletta e per Bolzonella, autore di una prova a tutto tondo (11 punti, 7 rimbalzi e 4 assist). Con i due punti conquistati, la Robur sale a quota 20, a soli due punti dalla vetta, ma gran parte del turno verrà giocato stasera.
Già in campo anche la Ltc Sangiorgese che però paga dazio sul campo di Cecina (82-70). Senza il faro Benzoni, i "draghi" si sono affidati alla vena offensiva di Tomasini (22 con 9/13 dal campo) e Peroni (16) ma i toscani (Gambolati 15) hanno amministrato nella ripresa il vantaggio guadagnato prima dell’intervallo quando i bluarancio si sono trovati sotto 51-30.

SERIE C
Con i 24 punti di Manuel Terzaghi e l’ennesima "doppia doppia" di Alessandro Moraghi, il 7Laghi Gazzada si sbarazza anche di Manerbio (80-68) e conferma la propria leadership nel girone B. La Goodbook prova a mettere in difficoltà la squadra di Garbosi nella prima parte del match, ma i gialloblu non tremano, prendono il comando e non lo mollano più: il turno di riposo osservato da Lissone ridà così a Gazzada la vetta solitaria.
Continua invece il periodo nero di Saronno, che dopo una lunghissima serie positiva è incappata nel terzo ko consecutivo. Stavolta la Imo perde in casa, di misura (69-71) contro una poco quotata Piadena: non basta la rimonta a rotta di collo nel finale – parziale di 11-1 negli ultimi 5′ – per ribaltare una partita nata male e finita con due tentativi fermati dal ferro. Corno, 20 punti, è il miglior marcatore biancoazzurro.
E si conclude male anche la trasferta di Boffalora per la Baj Valceresio, che cede 64-48 contro i milanesi. La squadra di Vis trova in Bolzonella il solo terminale offensivo (13) e paga a caro prezzo il durissimo terzo periodo, nel quale i biancoverdi segnano solo 6 punti. Con la terza sconfitta di fila la Baj torna nella zona mediobassa della classifica rivitalizzando invece i rivali, penultimi.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 gennaio 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Imo Saronno - MgKVis Piadena 69-71 4 di 28

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.