La scuola insegni il valore dell’integrazione, educazione alla democrazia

Gianni Barba replica alla studentessa del Manzoni che chiedeva di discutere in classe sui fatti di Francia e invita ragazzi e docenti a parlare dei valori della democrazia

Ciao studentessa del Manzoni,

ho letto con attenzione (e devo dire con piacere) la tua richiesta di informazione a proposito degli attentati di questi giorni a Parigi.

Una risposta esaustiva e definitiva credo sia impossibile darla; con ancora negli occhi i 2 milioni di Francesi e non che hanno sfilato oggi contro il terrorismo, la prima cosa che mi viene in mente è l’orrore provato quando sono giunte le notizie degli attentati.

Ma come, in Europa, nella civilissima Europa, possono accadere simili atrocità?
Un brusco risveglio per chi (dimenticati in fretta gli attentati di pochissimi anni fa di Londra e di Madrid) era convinto di vivere al riparo dal fanatismo. Tanto per dire, i media non fanno titoli a 9 colonne sulle stragi perpetrate dai terroristi di Boko Haram in Nigeria; eppure la matrice ideologica al-qaedista è la medesima. Fanatismo religioso che, guarda caso, colpisce indiscriminatamente con furia cieca i giornalisti laici ed irriverenti di Charlie Hebdo, gli ostaggi forse cattolici, gli ebrei e i poliziotti, tra cui il musulmano Ahmed.

continua a leggere sul Blog di Gianni Barba

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.