Lega: “Serve un Piano Urbano della Sicurezza”

Il segretario cittadino del Carroccio torna a parlare di sicurezza e propone in piano nel quale mappare i crimini sul territorio: "I cittadini prendano in mano la situazione"

«Durante le festività e nelle prime settimane di gennaio, Saronno ha sperimentato nuovamente una serie di furti ad opera di bande organizzate composte da professionisti del furto, il tutto senza alcun commento da parte della giunta. La Lega Nord continua a sostenere che la sicurezza, in quanto bene pubblico dei saronnesi non possa essere demandata alle sole attività di controllo del vicinato, come invece vorrebbe la sinistra». Parole di Davide Borghi, segretario cittadino della Lega Nord che torna sul tema della sicurezza, caro al Carroccio da sempre: «Di fronte ai malintenzionati capaci di tutto, solo un’ipocrita può pensare di ridurre i furti con il controllo di vicinato. Chi è il coraggioso che disarmato si esporrebbe contro briganti e delinquenti?
Sia chiaro che la Lega Nord ritiene che il controllo del territorio da parte dei cittadini sia la condizione fondamentale per la tutela della sicurezza della Città,  ma non possiamo lasciare che siano i saronnesi a sobbarcarsi un tale onere. I Saronnesi già versano decine di milioni di euro allo Stato Centrale ed al Comune, pertanto riteniamo che la sicurezza della proprietà privata e delle persone sia un servizio il cui livello non corrisponde a quanto ci aspetteremmo considerate le tasse che paghiamo». 
«In previsione delle prossime elezioni la Lega Nord sta redigendo un Piano Urbano della Sicurezza – conclude Borghi – nel quale mappare i crimini sul territorio saronnese al fine di poter destinare maggiori risorse alle zone più colpite da furti e aggressioni. All’interno del Piano saranno censite le risorse a disposizione del Comune di Saronno da poter impiegare per garantire la sicurezza dei propri cittadini. Nelle prossime settimane presenteremo le linee guida per la sicurezza cittadina. La sinistra ha fallito, non resta che votare Lega Nord». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.