“Macumba” sulla Openjobmetis: Diawara sarà operato all’occhio

Il francese soffre di un parziale distacco della rètina e mercoledì andrà sotto i ferri. Rischia diverse settimane di stop

Viene da chiedersi se qualcuno abbia fatto una macumba alla Pallacanestro Varese. Proprio nel giorno in cui il club biancorosso ha ufficializzato l’arrivo del play americano Eric Maynor (QUI l’articolo) infatti, nel bel mezzo di un "cambio di pelle" che comprende anche il ritorno sul campo di Kristjan Kangur, arriva la pessima notizia di un infortunio serio a Kuba Diawara. Il giocatore francese ha subito il parziale distacco della rétina dell’occhio destro, e rischia uno stop piuttosto lungo, forse anche di due mesi. L’ala parigina verrà operata domani (giovedì 15 gennaio) all’ospedale San Gerardo di Monza dall’equipe del professor Paolo Arpa e dopo l’intervento sarà possibile tracciare con maggiore precisione un calendario per il recupero: su questo la società però non si sbilancia.


(Il fisioterapista Bianchi assiste Diawara dopo la botta all’occhio contro Milano / foto S. Raso)

Con tutta probabilità l’infortunio non è nuovo e risale al match del 23 novembre contro Milano, quando Diawara subì un colpo all’occhio da David Moss che – beffa ulteriore – non venne neppure sanzionato dagli arbitri. Nel comunicato ufficiale della Pallacanestro Varese comunque non si fa riferimento a una partita precisa bensì a una formula più generica ("uno degli scontri di gioco che l’atleta ha subito durante un precedente incontro").
Coach Pozzecco perde così una delle architravi della squadra: nonstante la flessione dell’ultimo mese, Kuba era ancora il top scorer della Openjobmetis con ben 17,7 punti segnati a partita e proprio nel raid vincente di Avellino aveva mostrato segnali positivi (15 punti). La sola consolazione è che in quel ruolo Varese è già relativamente coperta, considerando il ritorno di Kangur che a questo punto sarà già molto utile nel derby del 26 gennaio contro Cantù (se ce la farà a rientrare): di fatto i due veterani si daranno il cambio, con Eyenga a fare comunque il titolare e Stanley Okoye – che rischiava la cessione per… sovrannumero – che a questo punto diventa prezioso rincalzo. Una situazione che, come noto, va collocata anche all’interno di una parziale rivoluzione apportata dall’arrivo di Maynor: per intanto Robinson resta in squadra (di certo non andrà a Bamberg, squadra cui era stato accostato) e comunque i dirigenti stanno – stavano – valutando anche altre strade. Ora però il ko di Kuba complica ulteriormente le cose.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.