Manifestazione e comizio contro la vivisezione

Sanato 24 gennaio, l'associazione animalisti organizza un corteo nazionale per parlare dei diritti degli animali e dei dati forniti dall'Università dell'Insubria

Manifestazione dell’associazione animalisti a Busto Arsizio. Il corteo, che muoverà sabato 24 gennaio con comizio finale in piazza San Giovanni, sarà incentrato sugli esperimenti che avvengono nei laboratori universitari.

L’evento nazionale è stato organizzato per difendere i diritti di tutti gli animali. Nel corso dell’incontro saranno pubblicamente rivelati i contenuti dei documenti che l’Università dell’Insubria ha consegnato alla Associazione Animalisti Onlus su richiesta.

«Sarà ancora una volta sottolineata l’incongruenza degli stessi vivisettori dell’Università dell’Insubria che in ambiti pubblici e politici negano l’esistenza di metodi di ricerca alternativi mentre in ambiti scientifici, dove non possono negarli, affermano di conoscerle» affermano gli organizzatori.

Prenderanno la parola: Alessandro Mosso di Associazione Animalisti, Massimo Tettamanti – associazione I-Care, Gianmarco Prampolini – associazione ,Andrea Cisternino – associazione IALPL, Alfredo Lio – Esperto scientifico, Valeria Roni – Ricercatrice scientifica e biologa, , Roberto Montalbano – associazione PPA, Alessandra Di Lenge –  Cani Sciolti, Edoardo Gandini – Diritto Internazionale, la dottoressa Elisabetta Scoccia, oncologa presso la Clinica Maugeri, Il dottor Luigi Venco, medico veterinario a Pavia olttre che a studenti dell’Università Cattolica di Milano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.