Mensa scolastica, scatta la riduzione per chi ha più figli

Dopo la decisione di aumentare il costo del buono, l'amministrazione aveva promesso di pensare ad altre soluzioni per alleviare il carico sulle famiglie. La giunta approva una riduzione di 60 centesimi

Dal 7 gennaio chi ha più figli che usufruiscono delle mense scolastiche di Cardano al Campo avrà uno sconto. Dopo la decisione – e le relative polemiche – sull’aumento del buono pasto giornaliero, la giunta aveva promesso di pensare ad altre soluzione per alleviare il carico sulle famiglie. La richiesta di pensare a una riduzione per i secondi (e altri) figli era arrivata direttamente dai genitori.
La decisione di procedere in questo senso è arrivata con una delibera di giunta del 5 gennaio. "Dal 7 gennaio entra in vigore la riduzione della tariffa della mensa scolastica per le famiglie che hanno più di un figlio che usufruisce del servizio – scrive il sindaco Angelo Bellora su Facebook -. Nonostante questo comporti un ulteriore costo per il Comune, riteniamo giusto introdurre una specie di quoziente famigliare anche nel servizio mensa".
La riduzione è di € 0,60 a pasto per le quote da € 4,10 fino a € 5,00 che equivale al 15% circa per le prime e al 12% circa per le quote più alte.

Nel dettaglio:


 
L’aumento della tariffa era stato giustificato dall’amministrazione sia per l’adeguamento Istat fermo da tre anni che per i lavori per il miglioramento del centro cottura. Tema quest’ultimo che aveva causato alcune polemiche fra i genitori scettici sull’idea di dover pagare qualcosa che ancora non c’è. Sempre con una nota ufficiale, la giunta spiega di aver iniziato i "lavori di allestimento del centro cottura presso la scuola Ada Negri. I lavori di maggiore impatto sono stati effettuati durante il periodo di sospensione dell’attività. Il refettorio al piano terra è stato ripristinato e il servizio mensa verrà garantito senza interruzioni. L’aula destinata al doposcuola è stata trasferita, sempre al piano terra, in fondo al corridoio". 
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.