Franz Isella, forse una soluzione c’è

Il sindaco di Casciago Andrea Zanotti scrive una lettera aperta alla famiglia Castiglioni prospettando una possibile soluzione che potrebbe evitare il fallimento e la chiusura dell’azienda

Il sindaco di Casciago Andrea Zanotti scrive una lettera aperta alla famiglia Castiglioni prospettando una possibile soluzione che potrebbe evitare il fallimento e la chiusura dell’azienda

Spesso quando si assumono responsabilità pubbliche si è portati a interessarsi di questioni che esulano dai compiti propri dell’amministratore locale ma, almeno secondo la mia modesta esperienza e il mio sentire, che non possono essere ignorate.
Una di queste , una delle più drammatiche, riguarda la situazione della società Franz Isella (per brevità e per semplicità uso questo nome anche se le realtà aziendali sono differenti) e soprattutto dei suoi lavoratori.
Drammatica per vari motivi.

In primo luogo perché  tanti padri di famiglia hanno visto venire meno il loro posto di lavoro.
Poi perché si perde un patrimonio di professionalità e di esperienza lavorativa che avrebbe la capacità di risollevarsi ( e questo signori castiglioni voi lo sapete bene).
Perché anche l’ente locale che rappresento avrà sicuramente un danno dalla mancata entrate delle tasse locali che difficilmente verranno versate.

Tutto perso? No! Una strada sarebbe ancora percorribile.

Un tentativo potrebbe essere fatto per far ripartire l’azienda, o almeno per provarci, un tentativo anche solo per dare l’occasione ai lavoratori di accedere a ulteriori ammortizzatori sociali ( fino a venerdì tutti i lavoratori rimasti sono in ferie, poi il  buio).

Proprio ieri abbiamo avuto un lungo incontro con i commissari giudiziali, che ringrazio  per la disponibilità e l’attenzione dimostrata, e con i sindacati, si è parlato di molti argomenti e d è stata esposta in modo chiaro e franco la situazione complessiva della realtà varesina e  quella peculiare di Franz Isella.

Dicevo una strada è stata individuata, ma adesso tocca a voi.

Voi signori Castiglioni avete  in mano  l’ultima occasione per Franz Isella e per i lavoratori.

Basta una firma, formalizzate il recesso del contratto di affitto d’azienda tra Castiglioni Houses e Franz Isella, consentite ai lavoratori e al patrimonio umano e tecnico che è nella pancia di Castiglioni Houses di tornare in Franz Isella, consentite ai Commissari di provare a rimettere in modo l’azienda.

Forse non servirà a nulla, forse il destino della società è già segnato anche perchè non c’è molto tempo a disposizione. Forse!

Basta una firma. Dipende da Voi! Voi e solo Voi potete dare a 50 famiglie ancora una occasione.
Pensateci bene prima di spegnere l’interruttore.

Cordialità
Il sindaco di Casciago
Andrea Zanotti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.