Marijuana in Valle Luna, l’agricoltore patteggia

La piante erano sul fiume, ma furono essiccate nel sottotetto. Due fratelli nei guai, uno è stato assolto

Una fattoria, un fiume e una coltivazione di piante di marijuana. E’ lo scenario dove è maturato un caso giudiziario che oggi ha portato a un patteggiamento e una assoluzione di due fratelli, davanti al giudice dell’udienza preliminare Anna Giorgetti (pm Sara Arduini). Filippo e Stefano Carcano erano infatti indagati perché alcuni mesi fa, la squadra mobile della polizia, allertata da un litigio in strada, era arrivata a compiere un’ispezione presso la fattoria di famiglia, a Varese, dove aveva trovato, in un sottotetto, circa 13 chilogrammi di piante di marijuana ad essiccare. Filippo era finito in carcere dove ha scontato, nel frattempo, 6 mesi di custodia cautelare, mentre Stefano è stato arrestato e scarcerato poco dopo:  si è difeso sostenendo di non essere a conoscenza di quell’attività di coltivazione e detenzione.

L’ARRESTO 

Il ragazzo arrestato a sua volta ha ammesso che le piante fossero nella sua disponibilità, ma ha tenuto il punto sulla presunta coltivazione, spiegando che in realtà aveva semplicemente tagliato una  piantagione che aveva occasionalmente trovato sul greto del fiume Valle Luna, poco distante dalla fattoria, e che quindi aveva deciso di tenerla in casa facendo essiccare le piante. L’avvocato Fulvio Dagnoni ha difeso oggi entrambi i fratelli in udienza preliminare: da un lato ha ottenuto il patteggiamento di Filippo Carcano a 1 anno e 4 mesi, che tra benefici e carcerazione preventiva possono dirsi ormai completamente scontati, mentre ha ottenuto piena vittoria sull’innocenza del fratello, che dunque esce dalla vicenda in primo grado, rito abbreviato, con il riconoscimento della sua estraneità alla vicenda.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.