Nuoto disabili, le stelle lombarde si ritrovano nel “Città di Saronno”

La sesta edizione andrà in scena domenica e sarà organizzata come consuetudine dalla Rari Nantes, con la partecipazione di quasi 200 atleti

È il primo appuntamento del 2015, ma per i nuotatori Fisdir rappresenta già un test importante. Il Meeting “Città di Saronno” è alle porte, a meno di tre settimane dai campionati italiani di Loano (Savona). La sesta edizione andrà in scena domenica e sarà organizzata come consuetudine dalla Rari Nantes, in collaborazione con la Saronno Servizi Ssd e con il patrocinio del Comune varesino. L’evento sarà valido come terza tappa della Nord Cup, circuito regionale rivolto agli atleti con disabilità intellettiva relazionale.
L’impianto di via Miola è pronto ad accogliere 182 atleti, in rappresentanza di 17 società. Numeri in linea con quelli dello scorso anno. Assieme ai 15 team lombardi s’esibiranno anche una squadra veneta e una piemontese.
 
I “big” di casa nostra ci saranno tutti. Troppo ghiotta l’occasione di mettersi alla prova in un momento così cruciale della stagione. In particolare ci saranno i sei reduci dalla fortunatissima trasferta messicana di novembre, in occasione dei Mondiali DSISO (dedicati ai nuotatori affetti da Sindrome di Down). Tra questi, Chiara Franza, giovanissima e talentuosa portacolori del sodalizio di casa. Nelle ultime settimane s’è sottoposta a pesanti carichi di lavoro e dunque la condizione non potrà essere ottimale, ma sarà interessante vederla impegnata soprattutto nei 200 misti, specialità nuova per lei. In tale gara si potrà confrontare con Dalila Vignando, dell’Osha Asp Como, altra titolatissima azzurra.
 
La Rari Nantes competerà con ben 16 atleti, desiderosi di mettersi in mostra nelle acque amiche. Lorenzo Franza, responsabile del settore disabili del club, svela l’obiettivo: “Solitamente ci piazziamo decimi nella classifica finale. Vogliamo migliorare questo piazzamento. Poi, teniamo a far bene con i nostri ragazzi del settore promozionale”. La manifestazione sarà rivolta anche a loro, con gare “sprint” sui 25 metri.
Il programma prevede il ritrovo alle ore 13 per l’inizio delle operazioni di riscaldamento. Alle 14, dopo i discorsi di rito del presidente Chiara Cantù e delle autorità locali, cominceranno le sfide. La kermesse si chiuderà intorno alle 18:30, al termine delle premiazioni che incoroneranno i primi vincitori del 2015.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.