1° febbraio, arrivano gli aumenti dei treni

Regione Lombardia ha ridotto di 50 milioni le risorse per il servizio, oltre la metà del taglio ricade su Trenord

Con il 1° febbraio scattano aumenti di biglietti e abbonamenti dei mezzi di trasporto pubblico locale, a partire soprattutto dai treni.
Gli aumenti sono stabiliti dalla Regione Lombardia per compensare le riduzioni di risorse dal governo centrale e riguardano in primo luogo il servizio ferroviario Trenord, ma vengono applicati a livello locale anche in altre realtà. 

Le risorse "tagliate" da governo e, di riflesso, da Regione ammontano a 50 milioni, la metà (25) toccano il servizio ferroviario Trenord. Per quanto riguarda i treni (la riduzione, stando alle tabelle della delibera e alle tariffe in vigore , i biglietti aumentano di circa 10-30 centesimi a seconda delle fasce, mentre gli aumenti degli abbonamenti mensili arrivano a 3 euro per le tratte di media lunghezza, come quelle da Gallarate o Varese.

Come cambiano le tariffe: alcuni esempi
Da Busto a Milano il biglietto ordinario aumenta da 3,90 a 4 euro, abbonamento mensile da 68 a 71 euro; sempre con riferimento la tratta fino a Milano, da Saronno si passa da 2,80 a 2,90 euro, da Gallarate si passa da 4,60 a 4,80, l’abbonamento da 77 a 80 euro al mese; da Varese FN il biglietto passa da 5,30 a 5,50, l’abbonamento da 85 a 88 euro, da Varese FS il biglietto ordinario 5,80-6,10 ; da Luino a Milano il biglietto passa da 7,60 a 7,90.
Per quanto riguarda le tratte intermedie, prendendo come esempio la frequentata tratta da Gallarate a Varese si ha un aumento è da 2,40 a 2,50 euro.
Previsti infine aumenti anche per i biglietti integrati "Io viaggio ovunque in Lombardia": quello mensile passa da 103 a 107 euro, il trimestrale da 295 a 308 mentre l’annuale resta invariata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.