Nasce il primo “albergo diffuso” targato Varese

Nasce nel Borgo di Mustonate. Si tratta di una struttura in cui le camere distano non oltre duecento metri dal “cuore” dell'hotel

Nasce nella cornice del Borgo di Mustonate il primo "albergo diffuso" targato Varese: terza struttura ricettiva di questo tipo in tutta la Lombardia, la realtà ha come suo fiore all’occhiello la stretta connessione con il carattere rurale del luogo e con i prodotti tipici locali che, nell’anno di Expo, rappresentano un plus per il richiamo di turisti dall’Italia e dall’estero.
La struttura – che ha aderito a Federalberghi Varese – si presenterà al pubblico il 18 gennaio prossimo rendendo visitabile al pubblico la Foresteria Mustunà adiacente alla Chiesa di SS. Antonio e Caterina, durante il tradizionale falò di Sant’Antonio, che vedrà un ricco programma di eventi presso il Borgo. Qui sarà anche – a partire dalle ore 12,30 – uno street food dei Piaceri Campestri dove degustare il meglio delle produzioni enogastronomiche locali. «Si tratta del primo evento in calendario quest’anno – dice l’artefice della rinascita del Borgo, Francesco Aletti Montano – nell’ambito di quelli che abbiamo battezzato Mustonate – Expo Days, giornate all’insegna del cibo buono e locale che saranno un filo conduttore per tutto il 2015».
La realtà dell’albergo diffuso si innesta con naturalezza nel Borgo di Mustonate che, proprio per la sua conformazione, si presta a un’esperienza di ospitalità di questo genere. L’albergo diffuso, infatti, nasce dall’idea di mettere a disposizione tutti i servizi alberghieri (compresa la ristorazione e gli spazi e servizi comuni per gli ospiti), permettendo di alloggiare in camere che distano non oltre duecento metri dal “cuore” della struttura, nel quale sono situati la reception, gli ambienti comuni e l’area ristoro. Si tratta in pratica di un modello di ospitalità che fa leva sul piacere di vivere a stretto contatto con la vita del borgo circostante, in armonia e libertà assoluta, ma con i servizi garantiti da una struttura alberghiera vera e propria.
Dieci sono al momento le suite (categoria 4 stelle) arredate con ogni confort e con uno stile che si inserisce perfettamente nella cornice agreste offerta dal Borgo: arredi e finiture pastello, camino funzionante, vista sul verde circostante. In ogni alloggio – alcuni sono anche dotati di una piccola cucina – si è scelto di adottare arredi coerenti, arricchiti da stampe e quadri d’epoca che esaltano uno stile assolutamente personale.
A fare da cornice alla nuova formula di ospitalità WiFi free, ci sono tutti gli ingredienti che già compongono questa realtà: il ristorante Tana d’Orso e l’Osteria delle Scuderie, dove si possono degustare tutti i prodotti tipici locali acquistabili anche presso l’Emporio dei Piaceri Campestri, ospitato all’interno dell’antico lavatoio. Dalle grappe di Angera, al miele varesino, fino ai notissimi asparagi di Cantello, per continuare con i Brutti e Buoni della pasticceria Veniani di Gavirate, la senape Orco ed i confetti Brusa. Per gli eventi business il Salone delle Scuderie è una location di grande prestigio ed impatto nel Borgo di Mustonate, dotata di molti servizi e flessibile rispetto all’utilizzo degli spazi in funzione della tipologia di evento e del numero di ospiti coinvolti. I servizi offerti si completano con i 60 ettari delll’Agriturismo dei Piaceri Campestri che offrono la possibilità di rilassanti passeggiate nella campagna e con la possibilità di escursioni in carrozza declinate in stile romantico, rurale o enogastronomico a seconda delle preferenze dei visitatori.
«Durante tutto l’anno – conclude Aletti Montano – proporremo altri momenti legati al tema del cibo e dalla valorizzazione delle produzioni locali rivolti sempre più a chi vorrà venire a visitarci proprio in occasione dell’Expo di Milano».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.