“Parole Nuove” sul palco del Periferico, al via la stagione 2015

Venti appuntamenti che guardano alla nuova drammaturgia, raccontando l'attualità attraverso il teatro. Al via sabato 17 gennaio con "Terramatta"

Si chiama "Parole Nuove" la rassegna 2015 del Teatro Periferico. Un titolo calzante per presentare una serie di spettacoli che guardano alla nuova drammaturgia. Sul palcoscenico del piccolo teatro di Cassano Valcuvia infatti, saranno protagonisti scrittori, attori e registi capaci di raccontare il mondo con uno stile nuovo e contemporaneo.

Arrivata alla suo sesto anno di attività, la residenza teatrale di Cassano Valcuvia presenta così un’ altra stagione fatta di spettacoli di qualità e ricerca, come ha sottolineato il direttore artistico del teatro, Dario Villa durante la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta questa mattina a Villa Recalcati. Venti gli appuntamenti in cartellone, con un occhio di riguardo ai più piccoli.

La rassegna inizia sabato 17 gennaio, alle 21, con lo spettacolo "Terramatta" del Teatro del Buratto, di Vincenzo Rabito. Sul palcoscenico l’autobiografia di un bracciante siciliano semialfabeta scritta tra il ’68 e il ’75. Il giorno dopo, l’appuntamento è per i più piccoli con lo spettacolo "Le letture volanti", con la compagnia Baba Jaga e la storia di una bambina che non sapeva leggere e della "donnina" che le insegnerà ad "annusare" le parole.
Due appuntamenti  che danno inizio alla rassegna indicandone i contorni. Sul palcoscenico si alterneranno spettacoli che trattano di tematiche sociali, il mondo degli adolescenti e dei bambini per esempio, ma anche racconti nati da storie vere.

«Sono diversi anni che portiamo avanti questo lavoro con il Teatro Periferico e, come amministrazione, siamo molto contenti – spiega Marco Magrini, sindaco di Cassano Valcuvia -. E’ una realtà che negli anni è cresciuta molto ed è stata capace di radicarsi nel territorio. Penso all’attività dei corsi (che oggi ha più di sessanta iscritti ndr) ma anche all’importanza dei messaggi che il teatro veicola o che è in grado di raccontare». Il secondo appuntamento delle stagione infatti, vede in scena "Quando partirono cominciò a nevicare", spettacolo dedicato alla battaglia sul monte San Martino del 1943 e nato grazie alla ricerca del Teatro Periferico.

«Abbiamo raccolto le testimonianze di coloro che hanno vissuto in quel periodo, i loro ricordi, le loro emozioni e ne è nato il testo teatrale – spiega Paola Manfredi, regista e autrice dello spettacolo –. E’ una riflessione sull’esperienza della popolazione di Cassano Valcuvia che, nei giorni della battaglia, fu rinchiusa per 4 giorni nella chiesa parrocchiale». Uno spettacolo che torna in scena con tutta la sua forza e che, come per altri nati dal teatro Periferico, raccontano spaccati di vita reale. Basta pensare allo spettacolo "Mombello, voci da dentro il manicomio" che, dopo la sua presentazione dello scorso anno nella struttura del vecchio ospedale di Cittiglio, sarà presentato nei vecchi ospedali psichiatrici d’Italia. 

Un lavoro di ricerca costante quello che del Teatro Periferico che lo ha portato ad essere punto di riferimento sul territorio della Valcuvia ma non solo. La scelta di spettacoli di qualità, capaci di affrontare tematiche attuali con una messa in scena semplice e appetibile, lo rende un luogo prezioso per tutta la provincia «Colpisce la loro capacità di essere radicati nel territorio in cui vivono ma anche in un circuito più grande» ha sottolineato Marina Rosignoli, dirigente della cultura della Provincia di Varese.

Inizia quindi una nuova rassegna con tanti nomi del teatro italiano e con diverse anteprime. In scena ci saranno infatti "Boccaperta" e "Mai Nate", nuove produzioni del Teatro Periferico con testi che indagano nel mondo degli adolescenti. Nel mezzo ci saranno spettacoli per bambini o spetacoli come "U Parrinu. La mia storia con Padre Pini Puglisi ucciso dalla mafia" di Christian Di Domenico, "Sequestro all’italiana" di Michele Santeramo e tanti altri. Per la primavera è poi in programma lo spettacolo itinerante per i luoghi della Valcuvia "Archaeo, natura e arte tra boschi e sentieri" ma questo è un altro evento tutto da raccontare. 

Clicca qui per vedere il cartellone 2015 della rassegna e il facebook del Teatro Periferico 

Tutti gli articoli sul Teatro Periferico 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.