Passaggio a livello, il Comune pronto a fare un esposto

Al centro, il blocco dell'attraversamento tra la strada provinciale e la linea Genova-Rotterdam. Il sindaco: «Se le ferrovie non rispondono, farò un esposto per interruzione di pubblico servizio»

Il Comune di Ispra è pronto a procedere con un esposto alla Procura della Repubblica di
Varese
, nel caso non otterrà risposte precise e circostanziate da RFI sul blocco del passaggio a livello, croce della viabilità locale. La decisione è arrivata dopo l’ultimo blocco – settimana scorsa – del passaggio a livello sulla ferrovia Novara-Sesto Calende-Luino, uno degli assi ferroviari che collegano i porti di Genova e Rotterdam.
Il Sindaco di Ispra, Melissa De Santis, ha partecipato fin dall’inizio del mandato amministrativo dallo scorso maggio 2014 ai tavoli tecnici che RFI e Provincia hanno istituito per risolvere i problemi connessi al potenziamento della linea: «Per sette mesi ho pazientato, riferendo al Consiglio Comunale ed alla popolazione circa progressi che, purtroppo, – dichiara il Sindaco – ad oggi non ci sono stati». A seguito quindi della chiusura del passaggio a livello la scorsa domenica 11 gennaio per oltre tre ore, e considerato anche che questa chiusura ha causato e potrebbe continuare a causare problemi al libero accesso a Ispra o al JRC di ambulanze, auto della Polizia e dei Carabinieri o mezzi dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile, è stata inviata questa
mattina una lettera a RFI con richiesta di chiarimenti, ma soprattutto di messa in campo di soluzioni diverse e tempestive. «A tutela quindi di Ispra, e degli ispresi, se RFI non risponderà a breve a questa nostra lettera, provvederò a depositare un esposto alla Procura della Repubblica di Varese affinché gli organi competenti intervengano per “interruzione di pubblico servizio” » conclude il Sindaco, Melissa De Santis

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.