Perde la carta al supermercato, la cassiera la usa alla sala slot

L'uomo si è accorto di averla persa grazie al servizio sms della banca che avvisa quando viene usata. La donna, insieme ad altri due uomini, la stava utilizzando per giocare alle macchinette ma la Polizia li ha pizzicati

La sera di venerdi, verso le 20.30, un cittadino residente a Legnano si è accorto, tramite un sms inviato dalla sua banca, che era stato fatto un prelievo di 500 euro con la propria carta di credito. A quel punto si è accorto di non averla più nel portafoglio e si è ricordaro di averla utilizzata l’ultima volta nella mattinata presso un centro commerciale locale. Al legnanese è bastato verificare tramite il servizio di home banking online dove fosse stato effettuato il prelievo e segnalare alla Polizia del commissarato cittadino che il luogo era una sala giochi in via Ratti. Sul posto, immediatamente, il personale della Volante ha individuato tre soggetti (due uomini e una donna) che avevano effettuato il prelievo e, dopo, una sommaria perquisizione sul posto hanno ritrovato la carta addosso ad uno dei due uomini (si tratta di due fratelli poco più che maggiorenni ed incensurati), oltre al denaro sottratto.

La sorpresa maggiore, per gli agenti, è stata quando è arrivato il proprietario della carta di credito che ha riconosciuto la donna che era con loro come la cassiera del supemercato dove l’aveva dimenticata. Gli agenti, dunque, hanno provveduto a richiedere le immagini al supermercato per verificare la effettiva dimenticanza della carta di credito e la dinamica che ha portato la cassiera ad appropriarsi della stessa. Anche la responsabile della sala giochi è stata denunciata in quanto non aveva verificato il documento di chi si era presentato con quella carta di credito, in virtù del fatto che gli stessi, mezz’ora prima, avevano effettuato un altro prelievo con altra carta recante generalità diverse. Vista la gestione poco trasparente dei servizi offerti, il commissariato presenterà una richiesta per la revoca della licenza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.