Porro: “Saronno non è il Far West”

Il sindaco Luciano Porro commenta la situazione sicurezza in città, dopo la nuova rissa che si è consumata in stazione lunedì sera e dove è rimasto ferito un ragazzo

«Il nostro territorio non è un far west, le persone respobsabile delle risse non vivono la realtà della nostra città». Parole del sindaco Luciano Porro che commenta così la situazione sicurezza in città, dopo la nuova rissa che si è consumata in stazione lunedì sera e dove è rimasto ferito da un contello un ragazzo. 
«Sono convinto che la città di Saronno non si merita questi fatti e nemmeno la convinzione che non sia una città sicura – prosegue il primo cittadino -. Questi fatti vanno respinti e denunciati in maniera chiara, ma sarebbe potuto accadere ovunque, non possiamo controllare a tappeto i 90 km di strade della città».
Su cosa fare dopo la rissa, Porro spiega che «mi aspetto dalla nostra polizia locale che vengano attuati i regolamenti, come l’aumento dei pattugliamenti e la presenza sul territorio. Ma non basta. Siamo ancora in attesa che chi di dovere, il Ministero, approvi il patto della sicurezza già steso insieme a questura e forze dell’ordine nei mesi scorsi. Intanto le vie del centro sono già state messe ampiamento sotto controllo con il potenziamento delle telecamere. Non credo sia il momento di sollevare inutili polemiche politiche e chiedo a tutti di mantenere i nervi saldi». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.