Questura: Messina va a Caserta, arriva Ingrassia

Cambio ai vertici della polizia di stato. L'ex Cardona va a Catania, il nuovo capo arriva da Belluno

Cambia ancora il questore di Varese. Francesco Messina (foto) andrà a Caserta, questura molto sensibile, in un territorio che ospita, tra gli altri, clan criminali importanti come quello dei casalesi. Il Dipartimento della Pubblica sicurezza ha disposto, con decorrenza 26 gennaio, una serie di movimenti di questori e dirigenti di polizia in diverse città.
A Torino, dove l’attuale questore Cufalo Antonino lascerà l’incarico per andare a dirigere la Direzione centrale anticrimine, arriva Salvatore Longo, attuale questore di Catania, che viene a sua volta sostituito da Marcello Cardona, ora a Livorno e in precedenza a Varese.

Massimo D’Ambrosio viene invece nominato questore di Trento mentre Orazio D’Anna passa da Ferrara a Livorno. A Caserta va Francesco Messina che lascia la sede di Varese a Attilio Ingrassia (Varese), attuale questore di Belluno. Sarà sostituito da Michele Morelli, che era dirigente del compartimento polizia stradale del Friuli. A Ferrara e Isernia arrivano rispettivamente Antonio Sbordone e Vincenzo Vuono, entrambi provenienti dall’ufficio centrale ispettivo.

Il nuovo questore ha 59 anni. Sposato, due figlie.  Dal 1991 al 1994, ha diretto la Squadra Mobile presso la Questura di Palermo. Nel periodo dall’ottobre 1994 al 1996 ha diretto il Commissariato di Termoli (CB) con il grado di vice questore aggiunto. E’ stato poi a Trento, quale Dirigente della Divisione Anticrimine e Capo di Gabinetto, fino al febbraio 2003. Dal marzo 2003 al 2011 ha svolto mansioni di Vice Questore Vicario presso la Questura di Como. Con la promozione a Dirigente Superiore, ha assunto l’incarico di Questore di Belluno dal 3 ottobre 2011.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.