Religioso cerca di “passare la dogana” con oltre 50mila euro

un religioso settantaduenne di nazionalità bosniaca, che a bordo di una Volkswagen Passat tentava di entrare nel territorio italiano assicurando ai finanzieri di trasportare poco meno di diecimila franchi svizzeri

I militari del Gruppo Guardia di Finanza Ponte Chiasso, con i funzionari doganali hanno scoperto e sanzionato, al valico turistico di Como-Brogeda, un religioso settantaduenne di nazionalità bosniaca, che a bordo di una Volkswagen Passat tentava di entrare nel territorio italiano assicurando ai finanzieri di trasportare poco meno di diecimila franchi svizzeri.

Purtroppo non le cose non stavano come aveva loro dichiarato: le Fiamme Gialle con un più accurato controllo hanno infatti trovato all’interno della valigia, nascoste tra i vestiti, due buste contenenti complessivamente 50.000 franchi svizzeri in banconote di vario taglio, e 2.700 euro, per complessivi 51.004 euro non dichiarati.

Con le recenti modifiche normative, del denaro trasportato illecitamente, cioè quello eccedente i 9.999 euro, ne è stato sequestrato immediatamente il 50 per cento per un importo totale di 20.502 euro: in attesa che il Ministero dell’Economia e delle Finanze definisca la sanzione da applicare al trasgressore, che oggi varia dal 30 al 50% della somma trasportata illecitamente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.