Rifiuti nel Rile, il sindaco: “Denunceremo chi li ha abbandonati”

Durante le pulizie del letto del tirrente, sono stati ritrovati sacchetti al ponticello dove il Rio Freddo sfocia nel Rile

Lasciano una decina di sacchetti dei rifiuti dentro nel letto del torrente e il sindaco minaccia denunce. A Cassano Magnago sabato mattina si sono svolti i lavori di pulizia delle vasche di laminazione del Rile e della griglia sul torrente all’altezza di via Trento. L’azienda comunale ha rimosso una decina di sacchetti di rifiuti segnalati nel punto in cui il Rio Freddo (piccolo affluente) sfocia nel Rile. «In settimana darò mandato ai nostri legali per denunciarli alla Procura della Repubblica» ha detto il sindaco Nicola Poliseno, che era presente al momento del "recupero". Nei sacchetti ci sarebbero documenti datati gennaio 2015, considerati una prova valida per risalire a chi ha abbandonato i rifiuti.
Solo pochi giorni fa il sindaco Poliseno era stato chiamato in causa da Striscia La Notizia per il caso del "bosco delle gomme", un terreno privato su cui da anni si scaricano pneumatici usurati, senza sanzioni o interventi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.