Si conclude l’11 gennaio la campagna di raccolta fondi per il centro diurno Caritas

La nuova struttura per le persone senza dimora sarà realizzata nell’area della stazione FS di Milano Centrale, in via Sammartini 116, adiacente al centro notturno Rifugio Caritas già attivo

stazione centrale milanoSi concluderà domenica 11 gennaio la campagna di solidarietà FS-Caritas, iniziata il 7 dicembre 2014, che vede quest’anno i volontari del Gruppo Ferrovie dello Stato e della Caritas Ambrosiana impegnati a raccogliere fondi, a bordo delle Frecce Trenitalia, destinati alla realizzazione del Centro Diurno Rifugio Caritas per le persone senza dimora, situato in via Sammartini 116, nell’area della stazione di Milano Centrale.
Ancora per pochi giorni centinaia di volontari offriranno ai viaggiatori delle Frecce barrette di cioccolato in cambio di un’offerta, un piccolo aiuto per far ripartire vite in difficoltà e offrire una dimora e una speranza a chi non le ha.
Tra le iniziative solidali pianificate dal Gruppo FS Italiane insieme al grande associazionismo italiano vi è anche la concessione in comodato d’uso di immobili ferroviari (oltre 10.000 metri quadrati), in tutto il territorio nazionale, per realizzare ostelli, centri diurni, help center, dove orientare, accogliere, assistere, ma anche formare e avviare le persone disagiate in percorsi di reinserimento.
Presso il Rifugio Caritas di via Sammartini 112-114 a Milano, già attivo dal 2011, sono state accolte finora oltre 650 persone, per un totale di 52750 pernottamenti. Il nuovo centro diurno sarà realizzato in locali adiacenti al centro notturno e avrà una superficie di 450 metri quadrati.
Attualmente il Gruppo FS Italiane sta sostenendo per il periodo di “emergenza freddo” progetti di intervento straordinario in aiuto delle persone senza fissa dimora presenti nelle aree ferroviarie di Roma, Milano, Torino, Genova, Napoli, Reggio Calabria, Messina, Bari e Catania. Lo scorso inverno, grazie a questi progetti, sono stati distribuiti circa 60.000 pasti, 6.000 coperte e contattate circa 13.000 persone disagiate.
Il Gruppo FS Italiane sostiene inoltre la rete di solidarietà composta da 14 help center presenti nelle principali stazioni italiane, coordinata a livello nazionale dall’Osservatorio Nazionale sul Disagio e la Solidarietà nelle Stazioni (ONDS, sito www.onds.it), progetto realizzato in collaborazione con l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.