Solo 34 comuni della provincia superano il 70% di raccolta differenziata

Tra i migliori Cassano Magnano e i comuni serviti da Coinger

Sono solo 34 i Comuni della Provincia di Varese, sui 141 totali, ad aver superato nel 2013 la quota del 70% di raccolta differenziata. Di questi capolista è Cassano Magnago, che sfiora la soglia ottimale dell’80%, seguito a ruota dai 25 Comuni serviti da Coinger, le cui percentuali di raccolta differenziata oscillano da un minimo del 71% ad un massimo del 73%.

E’ quanto emerge dai dati raccolti dall’Osservatorio Rifiuti della Provincia di Varese, presentati
recentemente a Villa Recalcati e accolti con soddisfazione dal presidente della Provincia, Gunnar
Vincenzi. Dal canto suo l’Amministratore unico di Coinger, Fabrizio Taricco, non può che dirsi soddisfatto degli ottimi risultati conseguiti, perseguiti nel tempo attraverso la messa in campo di controlli severi e puntuali, ma senza mai trascurare le attività di informazione e sensibilizzazione.

«Desidero ringraziare anzitutto i cittadini– dice Taricco- perché è prima di tutto a loro e al loro
impegno che si devono gli eccellenti risultati sin qui conseguiti. Purtroppo nello scorso anno siamo stati costretti a dover registrare un aumento del peso del sacco viola, che si traduce inevitabilmente in un aggravio nei costi di smaltimento. Pertanto da gennaio sono ripartiti i controlli a campione sul contenuto degli stessi, che ci auguriamo possano essere sufficienti a invertire il trend, perché è proprio la corretta differenziazione che permette a Coinger di contenere i costi e non aumentare le
tariffe».

Il nuovo Piano Regionale di gestione Rifiuti, approvato nella scorsa estate, fa proprio il Modello
Omogeneo delineato dall’Osservatorio Provinciale Rifiuti di Varese nel 2012, e gli obiettivi
regionali, che fissano al 67% la quota di raccolta differenziata da raggiungere entro il 2020, sono
stati quindi, in molti casi, già raggiunti. «Credo che il traguardo del 67% sia alla nostra portata- ha commentato il presidente della Provincia Gunnar Vincenzi– e ci impegneremo a lavorare al fianco dei Comuni che non hanno ancora raggiunto il 63%, per comprendere le loro problematiche, anche perché il miglioramento delle loro performance si tradurrà inevitabilmente in un’ottimizzazione dei costi e in un abbattimento delle sacche residue di inefficienza».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.