Studenti in marcia per la Giornata della Memoria

Lunedì 26 gennaio tutte le scuole della città parteciperanno ai cortei che toccheranno i luoghi simbolo della città, ricordando i bustocchi morti per la libertà. Un’iniziativa promossa dall’Associazione Amici di Angioletto

Nell’ambito del programma delle iniziative organizzate in Città in occasione della Giornata della memoria, il 26 gennaio si svolgerà la Marcia della memoria e della pace che coinvolgerà gli studenti delle scuole cittadine. Si tratta di un’iniziativa promossa dall’Associazione Amici di Angioletto che ha lo scopo di sensibilizzare i più giovani sulla necessità di continuare a ricordare gli orrori della Shoah. I giovani sono invitati a camminare per le vie della Città, lungo due itinerari che toccano luoghi significativi per la storia di Busto Arsizio e ricordano il sacrificio di alcuni cittadini.

Il primo prevede, alle 10, il ritrovo degli studenti del liceo artistico Candiani, del liceo scientifico Tosi, dell’ IPC Verri al parco Comerio (via Espinasse/via Magenta), dove alcuni alunni dello scientifico ricorderanno la deportazione della Commissione interna della Ercole Comerio nel campo di Mauthausen.  Da qui partirà il corteo che, attraverso via Mazzini, arriverà nel cortile della scuola di piazza Trento Trieste (sede del comando della Brigata Nera, luogo di torture per gli antifascisti e di partigiani bustocchi), dove gli studenti dell’artistico proporranno un momento di riflessione.

Sempre alle 10, al Tribunale si ritroverà un altro gruppo di studenti, formato da alunni dell’Istituto Maria Immacolata, dell’ITE Tosi, del liceo classico Crespi e dell’IPC Verri. Dopo un intervento degli alunni dell’Istituto Maria Immacolata e dell’ITE Tosi sul magistrato Cosimo Orrù, il corteo, attraverso via Gavinana, arriverà in via Culin, dove gli alunni del Maria Immacolata ricorderanno il sacrificio del partigiano Roberto Culin.  I giovani raggiungeranno poi il palazzo municipale per un momento di approfondimento curato dagli alunni del liceo classico accanto al monumento ai caduti nei Lager di Muzio Merelli. L’attività di accoglienza e di informazione sarà svolta dagli studenti dell’IPC Verri.

Entrambi i percorsi si concluderanno al Tempio civico S. Anna, dove si ritroveranno anche i ragazzi liceo scientifico Pascal e dagli alunni dell’Istituto Comprensivo Bossi. Qui sono in programma sia l’esecuzione di brani musicali da parte dagli studenti delle medie Bossi e del liceo artistico e musicale, sia letture e riflessioni proposte dagli alunni delle altre scuole. I bambini dell’Istituto Maria Immacolata proporranno un ricordo di Angioletto Castiglioni, che, primo testimone della Shoah in città, ha dedicato la sua esistenza a fare memoria e a educare alla pace soprattutto le giovani generazioni. Il sindaco Farioli concluderà la manifestazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.