Thinking Varese arriva al quarto anno, si comincia con Piero Lissoni

L’Ordine Architetti di Varese torna a proporre il ciclo di conferenze che hanno portato e porteranno nella nostra città la migliore espressione dell’architettura nel mondo. Primo incontro mercoledì 28 gennaio

L’Ordine Architetti di Varese torna a proporre il ciclo di conferenze che hanno portato e porteranno nella nostra città architetti e professionisti che rappresentano la migliore espressione dell’architettura nel mondo.

E nell’anno in cui Expo fa tappa a pochi chilometri dalla nostra provincia, diventa particolarmente significativo il nuovo e ricco calendario di appuntamenti previsto dall’Ordine, che vede ospiti e progetti di respiro internazionale: un percorso che ha già ospitato personalità di spicco del panorama dell’architettura quali Mario Botta, Stefano Boeri, Cino Zucchi, Grafton Architects ed i tanti, tantissimi altri relatori delle serate organizzate fino a oggi.

Il calendario del 2015 sarà altrettanto ricco di occasioni di confronto grazie alla presenza di architetti come Piero Lissoni, che alla progettazione architettonica affianca un talento per il design che lo porta a collaborare con marchi del calibro di Alessi, Boffi, Cappellini, Cassina e numerosissimi altri; Max Dudler, la cui attività si sviluppa principalmente tra la Svizzera, suo Paese d’origine, e la Germania e si alterna all’impegno con l’insegnamento in varie università europee, da Venezia a Dortmund, da Bologna a Vienna; Giorgio Grassi, che ha sempre legato la ricerca teorica alla propria attività progettuale, la cui opera ha attraversato il secolo scorso e che oggi rappresenta una delle figure più rappresentative nel panorama accademico; Durish + Nolli, due architetti che fin dagli inizi si distinguono per un approccio indipendente dall’architettura locale e per alcuni notevoli interventi urbani; Ricardo Bak Gordon, autore tra l’altro del padiglione portoghese all’ExpoZaragoza del 2008 ed alla Biennale di San Paolo (Brasile) del 2007; infine, non poteva mancare un richiamo all’esposizione universale con lo studio Nemesi, autore del padiglione Italia ad Expo 2015.

Nello scenario di Villa Panza, bene del Fai, continuerà quindi ad andare in scena l’eccellenza dell’architettura e del progetto di qualità. Le serate, aperte a tutti e ad ingresso gratuito, saranno il mercoledì sera alle 21 con cadenza mensile: la prima si terrà mercoledì 28 gennaio e avrà come protagonista il grande design di Piero Lissoni

Lissoni, architetto, designer, art director, nel 1986 apre a Milano, con Nicoletta Canesi, lo studio Lissoni Associati. Nel 1996 nasce Graph.x per affiancare le attività e lo sviluppo di progetti grafici. l lavoro dello studio, con uno staff di circa 60 persone, comprende progetti a 360 gradi di architettura e interni, design e grafica. I progetti includono hotel, resort, showroom, negozi, fabbriche, stand fieristici, case private e barche, dall’arredamento all’illuminazione, dall’art direction alla corporate identity, dai cataloghi al packaging. Oltre agli showroom per Boffi, Cassina, Porro e Tecno, Piero Lissoni ha completato la sede di Living Divani ad Anzano del Parco (2007), le sedi Glas Italia (2010) e Matteograssi (2011) nei dintorni di Milano; la sede per il gruppo La Rinascente (2006), il Flagship Store Benetton di 8 piani a Istanbul (2009).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.