Torna la Micca di Sant’Antonio

Torna in occasione della festa di Sant’Antonio un’antica tradizione, dopo il successo dello scorso anno: un piccolo salvadanaio nelle panetterie e pasticcerie della città: le offerte andranno agli Angeli Urbani

Torna in occasione della festa di Sant’Antonio (che quest’anno si svolgerà sabato 17, con falò nella sera di venerdì 16) un’antica tradizione, dopo il successo dello scorso anno: un piccolo salvadanaio nelle panetterie e pasticcerie della città in modo da raccogliere offerte per i bisognosi.

La “Micca solidale di Sant’Antonio Abate”è stata riscoperta e ripromossa dall’assessorato al Turismo, Commercio e Marketing territoriale in occasione della sagra della Motta e quest’anno viene ripresentata alla cittadinanza. 

In questi giorni i volontari stanno consegnando i salvadanai alle panetterie e a diversi esercizi commerciali: le offerte si raccolgono sino a fine gennaio. Chi andrà a comprare il pane (o a fare altri acquisti) potrà lasciare l’offerta nel salvadanaio distribuito dall’assessorato, i soldi raccolti saranno poi donati all’associazione Angeli Urbani.

«L’anno scorso l’iniziativa è stata apprezzata, ed è stato raccolto qualche centinaio di euro. Un gesto piccolo che fa bene a tutti – spiega l’assessore Sergio Ghiringhelli – Secoli addietro, il pomeriggio del 16 gennaio, le campane suonavano a festa per richiamare i bisognosi ai quali “venivano distribuite grosse micche, una a testa agli occorrenti” grazie al lascito di una facoltosa famiglia. Per ripristinare l’antica tradizione, in un tempo di crisi in cui molti sono in difficoltà, ma è anche tanta la solidarietà, abbiamo coinvolto gli Angeli Urbani, che quotidianamente distribuiscono prodotti da forno in beneficenza».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.