Un inizio positivo per i saldi varesini

Buon riscontro per la prima giornata di sconti nei negozi: clienti interessati e gli acquisti non mancano

Il primo giorno di saldi si apre con un riscontro positivo. Tanto movimento per le vie del centro e commercianti soddisfatti.
Le prime impressioni infatti, raccontano di scontrini stampati e di molto interesse da parte dei clienti. «Speriamo continui così» commenta una commessa mentre raccoglie le richieste di una signora intenta a comprare un cappotto.

Galleria fotografica

Buon inizio per i saldi 2015 4 di 11

Fin dal primo mattino infatti, in tanti sono andati in giro in cerca di occasioni. «Non ce l’aspettavamo nemmeno noi ma c’è stato da subito molto fermento» spiega Simone, responsabile di un negozio di abbigliamento di Piazza Podestà. Alle dieci del mattino infatti, i clienti erano già intenti a curiosare tra maglioni, cappotti, magliette e scarpe, con sconti che vanno dal 20 % fino al 70%. 
«La prima impressione è che i saldi e la risposta dei clienti sia in media con quella dell’anno scorso. Mi aspettavo meno gente perchè quest’anno gli sconti sono iniziati prima e molta gente è ancora via. Al contraio, vedo che c’è molto movimento e tanta gente passa con i sacchetti in mano. Questo è positivo e mi fa piacere che entri un po’ di ossigeno nei cassetti nei commercianti» spiega Graziella Roncati Pomi, di Aima, associazione piccoli imprenditori e commerciante. 

Un buon inizio quindi, anche se il bilancio di questi saldi anticipati (tradizionalmente iniziano il 6 gennaio) si potrà vedere solo tra qualche settimana.
«Pensavo peggio – spiega Donatella, responsabile di un negozio di abbigliamento in Corso Matteotti -. Stiamo lavorando bene, un inizio molto positivo». Un movimento che smuove economie anche dove i saldi ancora non ci sono. «In libreria oggi c’è molta gente, anche se non abbiamo ancora grandi offerte. I nostri saldi partiranno dal 10 gennaio ma per ora godiamo del passaggio dei clienti che sono in giro a cercare altro». 

Riscontro positivo anche da parte degli acquirenti. «La prima impressione è che i saldi siano onesti. Abbiamo scelto di aspettare questi sconti per compare cose che avevamo visto prima di Natale e siamo soddisfatti. Il timore, durante i saldi, è quello di trovare capi o accessori "di magazzino". Abbiamo visto che non è così», spiegano Sebastiano e Patrizia.
In tanti coloro che hanno aspettato l’inizio dell’anno nuovo: «Ormai è tradizione. A Natale ricevo come regalo i soldi e aspetto le offerte nei negozi per fare gli acquisti. Sono contenta che quest’anno siano iniziati prima perchè posso sfruttare gli ultimi giorni di ferie per fare compere con più serenità», racconta Francesca.
C’è anche chi i saldi non li ama: «ho fatto un giro ma non ho trovato nulla di interessante. Quello che mi serve lo compro prima perchè, molte volte, poi non lo trovo più», racconta Stefania.
Intanto le vie sono piene di gente e un’occhiata alle vetrine scappa anche a chi è uscito con l’intenzione di fare una passeggiata. «Non volevo comprare nulla ma mi sono fatto prendere dalle occasioni e sono uscito dal negozio con un maglione» spiega Antonio, mentre continua il suo giro per corso Matteotti. Un inizio positivo dunque, che si spera continui così. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 gennaio 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Buon inizio per i saldi 2015 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.