Un piano di asfaltature straordinario

Riunione straoridnaria di giunta, gli investimenti saranno pari a 4 milioni di euro invece che i previsti 800 mila. Parla il vicesindaco Morello

Riunione di giunta straordinaria oggi in comune. I lavori si sono protratti fino alle 16: «Abbiamo parlato di impianti sportivi, illuminazione, manutenzione di plessi scolastici, segnaletica stradale, decoro, oltre alla riqualificazione di piazza Repubblica e al parcheggio di via Sempione» afferma il vicesindaco Mauro Morello. 

Il vicesindaco ha poi spiegato che si procederà «ad un piano di asfaltature straordinario, con investimenti pari a 4 milioni di euro invece di 700-800 mila», oltre al progetto di illuminazione pubblica inteso anche come “risparmio energetico”. «Su 11 mila punti luce 3500 presentano criticità – ha precisato -: si lavorerà ad un piano completo che riguardi punti luce a led, pali e l’intera rete di distribuzione dell’energia. Abbiamo affrontato anche il tema degli impianti sportivi, come il campo di atletica di Calcinate degli Origoni, e quello delle scuole con le manutenzioni dei plessi scolastici». Per quanto riguarda i posteggi «faremo di tutto affinché l’opera di via Sempione sia avviata e magari realizzata entro fine mandato», mentre per il Sacro Monte “il parcheggio rientra in un Accordo di programma che comprende altri siti per un totale di 300 posti complessivi, con altri enti coinvolti, dalla Regione alla Provincia con cui ci confronteremo». Infine in giunta si è fatto il punto di Villa Mylius. «Si sta procedendo alla progettazione, essendoci un Accordo di programma e un finanziamento regionale» ha aggiunto il vicesindaco.

«E’ stato un lavoro proficuo: nonostante il patto di stabilità e le risorse risicate abbiamo messo sul tavolo e fatto il punto su progetti concreti da qui a fine mandato». Il sindaco Attilio Fontana e il vicesindaco Mauro Morello hanno definito “positiva” la riunione di giunta straordinaria iniziata questa mattina e terminata nel pomeriggio alle ore 16. «Sì, l’esito è positivo – ribadisce il vicesindaco che ha illustrato brevemente i principali punti discussi -, è stato un incontro utile per capire che i tempi, pur stretti, non ci impediscono di avere una visione e realisticamente di avviare e realizzare opere che da 30 anni mancano a Varese».

Il vicesindaco insiste su tre concetti: visione, realismo ed ambizione. «Dobbiamo realizzare opere che siano straordinarie per il futuro della città, rispondenti a esigenze per la comunità del domani. Abbiamo l’ambizione di avere una visione e lavoreremo per realizzarla. Le progettualità, inserite anche nel piano triennale delle opere e su cui si è intervenuti negli anni precedenti, continuano, c’è lo spazio per farcela. Ogni assessorato si impegnerà nel proprio ambito, e condivideremo i piani con la giunta ed i consiglieri. Sicuramente faremo un’altra riunione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.