Una nuova rete per i senzatetto della città

rRunite intorno ad un tavolo le associazioni che si occupano di accoglienza notturna e diurna con la regia dell’assessore a Famiglia e persona Enrico Angelini. Mercoledì nuova riunione per il nuovo progetto dell’accoglienza diurna

Un monitoraggio preciso di tutti i servizi offerti sul territorio, dal Comune al privato sociale, per capire le reali esigenze dei senzatetto, le problematiche e la domanda concreta di aiuto. E un passo avanti, che si attuerà già nei prossimi giorni, con la creazione di un nuovo servizio di accoglienza diurna.
Sono questi i punti principali illustrati in conferenza stampa per la nuova rete nata sulla questione dei senzatetto in città, che per la prima volta vede riunite intorno ad un tavolo le associazioni che si occupano di accoglienza notturna e diurna con la regia dell’assessore a Famiglia e persona Enrico Angelini: Cri, Caritas, Colce, Angeli Urbani, City Angels, Banco di solidarietà Nonsolopane, San Vincenzo.
(nella foto don Marco Casale della Caritas)

«Devo ringraziare tutti i soggetti per la collaborazione prestata – ha detto l’assessore -: la rete è importante perché è concreta, entriamo nello specifico di chi fa che cosa, e mettiamo in comune le varie risorse di ciascun ente ed associazione per agevolare il lavoro di tutti. E’ stato effettuato per la prima volta un monitoraggio completo dei servizi offerti a Varese. È emerso, già dalla riunione precedente, che per i senzatetto la risposta che si ha è commisurata al bisogno. Ci sono persone che non vogliono essere ospitate in un ricovero notturno, le altre trovano invece una sistemazione o al centro di via Maspero o al centro di primissima accoglienza per il periodo invernale gestito dagli Angeli Urbani».
Dal monitoraggio, effettuato dal servizio adulti del Comune con la capo attività Sara Casarin, è emerso che la mensa della Brunella ad esempio serve 25 mila pasti in un anno, che all’ex Chalet Martinelli sono ospitati in media 35 senzatetto a stagione e che al Centro di via Maspero sono sufficienti i 25 posti letto (apertura dalle 18 alle 8 con un operatore Colce), che al Banco Nonsolopane si sono rivolte 903 famiglie e 3mila utenti nel 2014. «Un lavoro utile anche per gli operatori sociali che possono indirizzare così al meglio gli utenti» ha precisato.
Mercoledì prossimo nuovo incontro, all’assessorato di via Cairoli: si prenderà in considerazione il tema dell’accoglienza diurna con una proposta che si concretizzerà in pochi giorni, come ha spiegato don Marco Casale, parroco della Brunella.
«Alla Brunella la San Vincenzo ha gestito per un anno un locale per l’accoglienza diurna per una fascia ampia di persone, ne sono transitate circa 80. Dopo l’anno si sono fatte valutazioni tra la parrocchia e la San Vincenzo sulla verifica del luogo, ma senza nessuna polemica. Chi ha parlato nelle ultime settimane lo ha fatto a titolo personale. Ora la questione è sul tavolo, abbiamo una disponibilità concreta anche se non ancora definita: posso dire che una soluzione è stata trovata, un luogo di accoglienza in una zona più vicina a dove le persone che ne hanno necessità stazionano. Un luogo che sarà reso vivo da più soggetti. Il tavolo e la rete sono una buona occasione per capire che una problematica non può ricadere su un singolo soggetto, e che non si può risolvere in autonomia».
L’assessore ha così confermato che mercoledì ci sarà la riunione, «un incontro risolutivo per il nuovo progetto dell’accoglienza diurna» ha concluso.

La rete dei servizi: chi fa che cosa 

CRI distribuzione pacchi alimentari e sacchi a pelo e brande via Dunant dalle18 allle 22 tutto l’anno. N°. utenti transitati nel 2014: circa 75 famiglie

SAN VINCENZO vari servizi per persone in difficoltà, via Procaccini 3 tutto il giorno tutto l’anno.

CARITAS mensa, docce, centro ascolto chiesa Brunella
mensa 11 -11 tutti i giorni, docce e vestiario il mercoledì e sabato 10-12 tutto l’anno, N°. utenti transitati nel 2014: la mensa ha fornito 23 000 pasti (circa 60 al giorno) , 200/300 persone al mese.

CITY ANGELS distribuzione cibo e vestiti torretta stazione nord la domenica 14,30-19,00 tutto l’anno. N°. utenti transitati/assistiti nel 2014: tra le 45 e le 70 persone alla settimana.

BANCO SOLIDARIETA’ distribuzione pacchi alimentari. via Monte Aanto 9 -12 / 14,30-17,30 tutto l’anno (ad eccezione di agosto e periodo natalizio). Utenti transitati nel 2014 : a dicembre 2014 uenti n. 3313, famiglie n. 903

ANGELI URBANI distribuzione pane, vestiti, dormitorio ex Chalet martinelli, cibo e vestiti, dormitorio 21-8 (da aprile ad ottobre), distribuzione cibo e vestiti tutto l’anno N°. utenti transitati nel 2014: ospiti dormitorio 38, di cui 28 fissi. Distribuzione di 11594 pasti, 9958 kg di pane ricevuti da “Nonsolopane”, vestiario fornito a 790 persone

COL.CE gestione centro emergenze comunale, centro accoglienza "Drop in", distribuzione sacchi a pelo in città, gestione dormitorio via
Maspero (c/o struttura comunale, 25 posti letto, dalle 18 alle 8) – "Drop in" via Walder 39, tutte le mattine tutto l’anno.
Gli ospiti vengono introdotti dei Servizi Sociali del Comune di Varese, che attraverso un’indagine conoscitiva si accertano che la persona non abbia una dimora alternativa. Unitamente da parte delle assistenti sociali predispongono un progetto individuale di recupero: inserimento nel mondo del lavoro, monitoraggio della persona e della famiglia

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 gennaio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.