A teatro con i Deproducers e il “suono” dell’universo

Il quartetto formato dal varesino Vittorio Cosma, Riccardo Sinigallia, Gianni Maroccolo e Max Casacci ha fatto tappa al Dal Verme per una tappa del tour "Planetario". Ecco il racconto e le immagini

Entrare nel mondo dei Deproducers è come affrontare un piccolo viaggio. Per due ore ci si trova catturati in una storia che racconta dell’uomo, dell’universo, della musica. Uno spettacolo affascinante, curioso e originale che trascina il pubblico in un’atmosfera spaziale, nel vero senso della parola.
Ieri sera, lunedì 23 febbraio, il collettivo formato dal varesino Vittorio Cosma (leggi tutti gli articoli), Riccardo Sinigallia, Gianni Maroccolo e Max Casacci ha fatto tappa al Dal Verme per una tappa del tour "Planetario". Uno spettacolo che il gruppo aveva già presentato lo scorso anno e che è tornato, in una versione aggiornata.
Ad accompagnare i quattro musicisti, l’astrofisico Fabio Peri che sale sul palcoscenico con una buona dose di ironia e semplicità raccontando al pubblico le conquiste dello spazio e le meraviglie del cosmo. Un alternarsi di situazioni che rendono parole e musica, le componenti dello stesso viaggio. Non è un caso infatti, che la scenografia "inglobi" gli artisti e che video, luci e immagini siano studiate alla perfezione, per permettere allo spettatore di vivere la sensazione di essere parte di quell’infinito di cui si parla. Uno spettacolo unico e originale, da vedere anche "solo" per scoprire il "suono" dell’universo. 

Galleria fotografica

Deproducers in concerto al Teatro Dal Verme 4 di 24

Guarda la galleria fotografica di "Planetario" – Foto di Raffaele Della Pace 


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 febbraio 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Deproducers in concerto al Teatro Dal Verme 4 di 24

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.