Barozzi: “Demolizioni, dopo il muro, l’edicola”

L'Assessore della Giunta Pellicini, annuncia i suoi progetti per il futuro

"Dopo il muro mi piacerebbe abbattere l’edicola di piazza Libertà e, perché no, le colonne cinesi". E’ con la solita grinta che Alessandro Barozzi, Assessore della Giunta Pellicini, annuncia i suoi progetti per il futuro. " In merito all’edicola, ci impegneremo a trovare delle soluzioni normative corrette per compiere un’azione in linea con la bellezza di quel tratto di lungolago. Oggi come oggi è più importante abbattere le opere brutte che costruirne di nuove- continua Barozzi – l’Italia è piena di costruzioni oscene che andrebbero demolite. Sul muro, non è stato facile, ma ce l’ho fatta. Oggi il Parco a Lago è ancora più bello".
Ad addolcire la furia di Barozzi ci pensa il Sindaco:"Alessandro è difficile da contenere, anche se spesso ha ragione. L’edicola di piazza Libertà, in effetti, a parte le gentili edicolanti, andrebbe ripensata. Offre sicuramente un servizio importante ed è un punto di aggregazione.Il manufatto odierno, però, oltre ad essere una cementata, nasconde la visuale del lago da via Manzoni. Vi è inoltre anche un problema nella zona retrostante all’edicola e cioè un’area di proprietà privata, racchiusa in una sorta di recinto, che merita un’ampia riqualificazione. In ogni caso, ci stiamo lavorando e, a breve, presenteremo le soluzioni progettuali".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.