Borghese gigante; Zecco e Capezzi, luci spente

Il difensore è il migliore in campo per i biancorossi, che non trovano spunti da due degli uomini di maggior talento

PERUCCHINI 6,5 – Una sola parata, al limite del miracoloso, su Corvia che però è stata vanificata subito dopo. Non ha colpe sul primo gol, forse sul raddoppio poteva agire diversamente ma lungi da noi accusarlo per un’azione molto confusa. Si conferma parecchio sicuro.

FIAMOZZI 6,5 – Gioca un ottimo primo tempo, nel quale soffre soltanto quando Zecchin lo lascia da solo, ma in cui ha tempo e spazio per provare qualche percussione. Nella ripresa un ringiovanito Zambelli lo tiene sulla corda ma a conti fatti lo batte nettamente una sola volta.

REA 6,5 – Altra prova solida, in cui usa le maniere forti quando serve ma il più delle volte se la cava d’esperienza e senza sbandate. Anch’egli a prima vista è ingiudicabile in occasione del gol.

BORGHESE 7,5 – A tratti monumentale: dietro vince duelli non semplici, davanti fa un gol e ne sfiora altri due mettendoci fiato, muscoli e anima per provare a far uscire indenne il Varese dalla partita. Non basta, ma non per questo bisogna lesinare gli applausi al centrale.

ROSSI 5 – Nella prima fase di gara non sembra l’uomo migliore per limitare le scorribande di Sestu. Poi si fa male e chiude in largo anticipo il pomeriggio. A parziale scusante, gioca in un ruolo che non è quello d’elezione.
(Culina 6 – Buon esordio sulla fascia sinistra, da dove ama accelerare o dialogare con i compagni. Qualche giocata interessante, nella speranza che si confermi).

ZECCHIN 5 – Fa male dovergli affibiare un’altra insufficienza, perché comunque sul campo spende energia e fatica. Però appare sempre meno brillante sul piano fisico (salvo un clamoroso stacco di testa) e la cosa si ripercuote anche a livello tattico: nel primo tempo per esempio espone troppo spesso Fiamozzi alle folate di Zambelli. Sempre utile sui calci piazzati, ma non basta.

OSUJI 6,5 – Fino all’intervallo giganteggia a centrocampo, e non si ferma neppure in occasione dei pestoni che gli riservano i pari ruolo della squadra di Calori. Spende parecchio e per questo cala di intensità con il passare del tempo, però piace per come combatte.

CAPEZZI 5 – Le avvisaglie di una flessione si erano viste a Trapani e purtroppo si sono confermate contro il Brescia. Fuori tempo, fuori giri, non trova mai l’interruttore della luce cui di solito dà del tu.

LORES VARELA 6 – Gioca solo il primo tempo e nemmeno tutto, perché finisce azzoppato prima dell’intervallo. Parte molle, poi regala due sprazzi e l’assist per il gol di Borghese.
(Cristiano 6 – Va e viene sulla fascia con un buon piglio, segno che la condizione è davvero ritrovata. Sestu, con lui in campo, incide molto meno però ha la colpa di farsi trovare fuori posizione quando nasce l’azione che precede quella dell’1-2).

NETO PEREIRA 6 – Si ferma anche lui. Prima pare un pestone sul piede infortunato, poi in sala stampa si parla di problema muscolare: a questo punto lo si curi in una volta sola per entrambe i problemi. Oggi non incide più di tanto ma forse non ne ha nemmeno il tempo.
(Miracoli 5 – Il voto all’impegno e al fatto che sia già tornato in campo è altissimo, quello alla prestazione tecnica invece non può essere positivo. Troppo pesante l’errore che ha graziato il Brescia nel cuore della ripresa).

FORTE 6,5 – Primo tempo a nascondino, ripresa giocata a perdifiato: il Forte che ci ricordavamo. Guadagna punizioni, causa cartellini gialli, tiene in all’erta mezzo Brescia e purtroppo segna in fuorigioco: un gol sarebbe stato il giusto coronamento a questa prestazione. Nel mezzo sbaglia anche qualche passaggio, è vero, ma non merita quei (pochi) fischi raccolti nella circostanza, anzi…

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.