Doppio sold out per Giuseppe Giacobazzi al Condominio

Alla serata di venerdì 20, tutta esaurita, è stata aggiunta una replica per sabato 21 febbraio

Doppio sold out per Giuseppe Giacobazzi al Teatro Condominio: alla serata di venerdì 20 febbraio, tutta esaurita, è stata aggiunta una replica per sabato 21. Anche in questo caso, tutti i biglietti sono stati venduti. È tutto nel titolo il senso del nuovo show di Giuseppe Giacobazzi. «Per lungo tempo ho pensato a come chiamare questo spettacolo, cercando qualcosa che già nel nome ne nascondesse, o meglio ne rivelasse, il cuore». Il punto è che «dopo vent’anni di carriera ho deciso di aprire il cassetto dei ricordi e raccontare un po’ del mio privato». Il risultato è «una lucida analisi su quello che è stato, su quello che è e su quello che forse sarà». 

Il testo scritto in collaborazione con Carlo Negri prende le mosse «dai miei ricordi fanciulleschi delle vacanze al Viagra», racconta di «un passato trascorso lavorando nella moda» ed arriva fino al presente e alla nuova realtà di genitore che l’artista sta vivendo. «Lo racconterò a modo mio», la promessa rivolta al pubblico, «senza fronzoli, in maniera schietta e sincera. Lasciando, però, sempre un piccolo spazio aperto alla poesia, spesso ignorata nella vita di tutti i giorni». Iniziata a metà degli anni Ottanta sulle radio private bolognesi, quindi sulle emittenti televisive locali, la carriera di Andrea Sasdelli, questo il vero nome dell’artista, è esplosa nel 2004 quando ha debuttato sui RaiDue. L’anno successivo ha fatto parte del cast di Zelig Off e nel 2006 è finalmente arrivato alla prima serata di Zelig Circus, del cui cast ha fatto parte fino al 2012. Nello stesso anno ha cominciato la tournée teatrale di “Apocalypse”, lo spettacolo che ha preceduto “Un po’ di me”. Il pubblico del Teatro Condominio avrà la possibilità di ascoltare il racconto di vent’anni di carriera di Giacobazzi nel corso di due serate, entrambe sold out: venerdì 20 e sabato 21 febbraio alle 21.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore