“Gran Premio di Lugano”, al via anche Ivan Basso

Il corridore varesino parteciperà alla gara ticinese di domenica 1 marzo. Quattordici le squadre al via sui 184 chilometri del percorso

È scattato il conto alla rovescia per il GP Città di Lugano di ciclismo, che si disputerà in riva al Ceresio domenica prossima, 1 marzo. La corsa è stata presentata dagli organizzatori del locale Velo Club in Sala del Consiglio Comunale e ha svelato i partecipanti: per i tifosi della zona l’attesa maggiore riguarda Ivan Basso che ha esordito in maglia Tinkoff-Saxo alla Ruta del Sol come spalla di lusso ad Alberto Contador e che si appresta a tornare sulle strade del Canton Ticino dove ha già vinto nel 2011. 

Al via della corsa ci saranno 14 squadre: oltre alla Tinkoff (in lizza anche il fenomeno Sagan) ci saranno altri tre team iscritti al World Tour e cioé la Lampre-Merida (con Niemec e Cimolai), la Iam Cycling e la Ag2r-La Mondiale (con Nocentini). Oltre a Basso l’altro varesino in lizza sarà Luca Chirico, da quest’anno approdato alla battagliera Bardiani-Csf; le altre squadre italiane saranno la Southeast (con il numero 1 Mauro Finetto, campione in carica), la Androni Giocattoli (con Gatto e Sella) e la Nippo-Fantini con Damiano Cunego. Tra le altre spicca quindi la presenza di Colombia, Rusvelo e Mtn-Qhubeka.
La gara prevede uno svolgimento di 184 chilometri, 17 in più del 2014 ma sempre all’interno del limite massimo di 200, imposto dall’Uci; il circuito misura 34 chilometri e andrà quindi percorso per cinque volte. Strada piuttosto vallonata, senza salite tremende ma con saliscendi che alla lunga potrebbero spezzare il gruppo anche perché a inizio stagione la forma non è mai al massimo. La salita più impegnativa sarà quella della "Collina d’oro" dove sarà posizionato il Gran Premio della Montagna. Come accennato, il "Lugano" si disputa domenica 1 marzo, ma l’organizzazione sarà attiva da sabato 28 quando saranno svolte le operazioni preliminari; è inoltre prevista l’assegnazione di un premio alla carriera per il due volte campione del Mondo Paolo Bettini, che qui trionfò nel 2006.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.